Utente 406XXX
Salve, un mese fa circa ho assunto un antimicotivo (mycostatin, a base di nistatina) su prescrizione medica per 10-14 giorni per eliminare una micosi orale.
La micosi è andata via, ma non ho protratto il trattamento per due giorni dopo la scomparsa dei sintomi, come avrei dovuto fare, e la micosi è ricomparsa. Ora lo sto riassumendo quindi per toglierla di nuovo... Posso fare un altro ciclo di 2 settimane o l'uso prolungato di questo antimicotico può causare qualche problema? (Ps lo sputo dopo averlo tenuto in bocca)
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
il problema non è la Nistatina che è un farmaco innocuo e che può anche ingoiare così agisce sulla Candida intestinale, il problema è capire perchè lei a 20 anni va incontro a "micosi" recidivanti del cavo orale.
Se non ci sono cause favorenti (uso di antibiotici, di cortisonici, apparecchi ortodontici) quanto meno la micosi va documentata con un tampone per la ricerca di Miceti.
Perchè non potendola vedere non vorrei che quella che viene spacciata per micosi sia in realtà una glossite migrante (la lingua a carta geografica) che con la micosi c'entra poco o nulla o altra patologia della mucosa orale.
Parli di tutte queste cose con il suo medico ed eventualmente si faccia vedere da un Dermatologo.
Cordialità,
Dott. Caldarola.