Utente 459XXX
Salve, ringrazio in anticipo per l'eventuale risposta. Parto dal fatto che in 18 anni non ho mai avuto nessun problema di salute e il medico era per me una figura quasi "sconosciuta". A fine marzo sono andata in gita con la scuola; il giorno prima della partenza tutto era a posto e non vi era nessuna avvisaglia. Ma dal giorno della partenza ho iniziato ad avvertire nausea continua (accentuata dalla forte emetofobia che ho), debolezza e stordimento, soprattutto in prossimità dei pasti, che curavo con Geffer. Dopo essere tornata, i sintomi non sono cessati, perciò ho deciso di eseguire attorno a giugno un emocromo completo (tutto risultava a posto, tranne un'anemia sideropenica) e una gastroscopia (la diagnosi è stata ernia iatale con bile nello stomaco, la quale era probabilmente causata dall'assunzione della pillola). Da luglio ho terminato il blister della pillola, ma i sintomi non diminuiscono: ogni giorno ho nausea perenne, sensazione di stordimento, sono diventata praticamente un "vegetale", provo forte inappetenza mentre prima mangiavo in continuazione, sono sempre stanca e debole, pressione bassa (ma sempre stata così) fino a 75/55. Praticamente questa cosa mi ha stravolto la vita e non riesco più a vivere nemmeno un minuto senza avere costantemente l'ansia per il fatto di stare male. Quale potrebbe essere la causa?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha escluso eventuali intolleranze (celiachia) ? Può influire il fattore ansiogeno ?


Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorni e grazie per la risposta.
Il fattore ansiogeno è probabile che influisca, ma ormai questa situazione va avanti da marzo e ho più o meno imparato a gestirla. Non ho ancora provato ad eseguire test per le intolleranze, mi consiglia di provare?
In più, è da qualche giorno che la situazione va criticizzando verso sera, quando oltre alla nausea subentrano anche una senzasione "pre febbrile" e soprattutto un forte mal di testa.

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi, quindi, di approfondire sul problema alimentare.
[#4] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera, grazie per il consiglio dottore, provvederò ad eseguire un test per la celiachia e per altre intolleranze!
Spero di poterle comunicare dei risultati positivi.
Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Tenga conto che anche se non celiaco ci può essere la possibilità di essere ugualmente intollerante al glutine:


http://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1040-celiachia-gluten-sensitivity-ipersensibilita-glutine.html

Cordialmente
Felice Cosentino
[#6] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno dottore, le scrivo dopo aver eseguito il test per controllare l'intolleranza al glutine ed è risultato largamente negativo. Anche ieri notte, prima di andare a letto, lo stomaco ha iniziato a farmi un male tremendo, insieme ovviamente ad una forte nausea, perciò ho preso un geffer e sono andata a letto. Alle 6 mi sono svegliata di nuovo con un forte mal di stomaco tanto da non sapere in che posizione stare, dopo di che mi sono di nuovo riaddormentata ma in malo modo, svegliandomi di continuo. Ormai sono esasperata e non so più a cosa aggrapparmi.. ho pensato che potrebbe essere un problema endocrino (in quanto durante i giorni di ciclo la nausea era sparita) oppure un problema di cuore (soffro probabilmente di tachicardia un po'). Sa consigliarmi qualcosa da fare? Grazie in anticipo
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per l'intolleranza al glutine, di tipo non celiaca, non ci sono test diagnostici. L'unica prova è quella di eliminare il glutine e valutare gli effetti.......
[#8] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Mi scusi dottore, non mi sono espressa correttamente. Il test che ho eseguito è proprio quello per la celiachia, risultato negativo. Perciò, come le ho scritto prima, non ho la minima idea di cosa possa scatenare questa nausea perenne.
[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008