x

x

Pregressa enteropatia e problemi epatici e sintomatologia persistente

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentili dottori,
2008)di colpo accuso distensione/gonfiore addominale dispepsia reflusso pallore astenia dolori muscolari
2009) visita gastroenterologica:
sindrome dispeptica,calo di 12 kg,epatomegalia incremento ALT (max 235) e ALT (max 63) markers
virali/celliachia/GBT Test negativi Intolleranza lattosio/sorbitolo appendicopatia cronica Gastrina 17 basale bassa
biopsia duodenale mostra lieve essudazione linfoplasmacellulare interstiziale con rara evidenza di granulociti eosinofili
2010)recupero ponderale a grandi sforzi
2011)epatopatia con minimo essudato linfomonocitario e lieve fibrosi portale 0-1 Desmet esame fatto per escludere Morbo Wilson (ceruloplasmina e rame bassi)
2012) - 22 kg, biopsie duodeno/stomaco mostran infiltrato linfoplasmacellulare nella lamina propria, indagini immunoistochimiche mostrano quota di linfociti T intraepiteliali dal 5 al 25%, quadro compatibile con celiachia grado 1 marsh Biopsie colon evidenziano melanosi coli confermata anche in altre biopsie eseguite giorni dopo in cui vi è anche modesto infiltrato linfocitario ad atteggiamento nodulare,edema e stravasi eritrocitari della lamina propria, incremento della componente granulocitaria ed eosinofili, lievi note di melanosi coli.Prendo 2,5 kg con nutrizione parenterale Anticorpi celiachia negativi AST/ALT ok DQ2 positivo DQ8 no
DIAGNOSI: celiachia, grave malassorbimento steatosi epatica ernia jatale osteoporosi
2013) dopo un anno senza glutine i sintomi non miglioran,cmq con il levopraid e gli sforzi prendo 12 kg ,Carenza vit D,Reintroduco glutine e dopo 2 mesi eseguo enteroscopia:
A)B)C)D) Varie anse del digiuno E) 3° porzione duodeno F) 2° porzione duodeno
a)b)c)d) Frammenti di mucosa intestinale e duodenale ( e ed f) parzialmente orientati e focalmente disepitelizzati, architettura generale pressochè conservata mostrano lieve infiltrato infiammatorio di tipo misto nella lamina propria e focale ipertrofia delle cripte ghiandolari linfociti intraepiteliali CD3 e CD8+ (
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Qual'è il quesito ? Credo non abbia completato la richiesta.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
linfociti intraepiteliali CD3 e CD8+ (<25\100)enterociti. Gli enterociti del 3° superiore dei villi, specie C e D con citoplasma ampio e chiarificato, spesso con vacuoli otticamente vuoti e nuclei disposti in maniera disordinata (aspetto non specifico comune a varie enteropatie di origine nutrizionale)
Alla visita poi la Celiachia e il malassorbimento mi erano stati esclusi.

2014) EGDS mi un esclude esofagite eosinofila, l' ernia jatale e segni di celiachia , ph-metria nei limiti della norma manometria normale.
In questi anni ho anche avuto bilirubina alta, quasi tutta indiretta, attribuita ad un possibile Gilbert, la ferritina alta e il C3 ridotto.
Le terapie sintomatiche hanno avuto poco o nulla effetto, l' unica cosa che mi ha aiutato è stata la quasi astensione dagli alimenti fodmap che ha attenuato tutti i sintomi, anche non gastroenterici.

Ora per il virus EBV ho eseguito un eco-addome in cui vi è nuovamente steatosi, AST ALT e BILIRUBINA normali.

Tralascio altri disturbi non gastroenterici, cui hanno escluso patologie
Mi hanno fatto tanti esami per escludere cause organiche dei miei disturbi digestivi.
Come è possibile aver avuto questi esami alterati?
Perchè purtroppo continuo a stare male? può essere una disbiosi e/o permeabilità intestinale alterata? oppure una SIBO nel digiuno non trovata con il GBT breath test e l' aspirato duodenale, poichè non produce H2, ma CH4 e sia in quel 18% di falsi positivi citati qui sul sito?
Grazie.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori, mi piacerebbe ricevere una vostra gentile risposta.
Grazie.
[#4]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Si fa difficolta a seguire un quesito così troppo lungo via web....

Ha eliminato il glutine (nel dubbio di una sensibilità al glutine ) ?

Ha seguito il disbiosi test per la permeabilità intestinale ?
[#5]
dopo
Utente
Utente
Il glutine, come ho già riportato nella richiesta, lo avevo eliminato ma non ero migliorato. Non ho eseguito il disbiosi test perchè nessuno me lo ha mai prescritto e proprio per questo ho inoltrato quì la richiesta per sapere se potrebbe essermi utile.
Ritiene quindi che ci possa essere una disbiosi alla base?
il test al lattulosio con misura anche del metano può essere utile?,difatti non lo ho mai fatto.
[#6]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Certamente, sono test entrambi utili ......
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, a chi mi devo rivolgere per la prescrizione? in quanto appunto non mi sono mai stati prescritti.
Grazie
[#8]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Dovranno essere richiesti dal suo medico curante se vuole eseguirli con il SSN.
[#9]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio