Utente 444XXX

Salve, scrivo perché purtroppo mi trovo in una situazione un po' particolare. Mi sono trasferita in un'altra città ed ho appena cambiato medico di base in seguito alla nuova residenza.
Una ventina di giorni fa mi sono decisa ad andare a conoscere il nuovo medico perché era qualche giorno che sentivo fastidio nel deglutire, come se avessi qualcosa vicino la tonsilla ( ho la tonsilla destra ipertrofica da molto tempo ormai che non mi causa nessun problema o dolore), ho avuto un po' di febbre, l'herpes e dolore sotto al collo dal lato destro ma non ho dato peso alla cosa perché mi capita molto spesso in concomitanza con gli Stati febbrili, infatti mi è scomparso tutto.
Guardandomi allo specchio ho notato che spostando la lingua sotto la tonsilla (quella ingrossata) ho dei piccoli rigonfiamenti che ho potuto toccare anche con il dito.
Dal lato sinistro queste cose non sono presenti. Così mi sono spaventata e sono corsa dal dottore che mi ha visitata molto superficialmente ( non ha assolutamente dato peso a queste formazioni, non le ha neanche guardate)prescrivendomi solo un po' di aerosol poiché mi sentivo un po' chiusa.
Dopo dieci giorni mi sono decisa a riandare perché la situazione non è migliorata e sarei partita per l'estero nei giorni successivi. A questo punto il dottore mi ha osservato velocemente la gola ed ha deciso di prescrivermi una o due scatole di augumentin ( a seconda del mio stato di guarigione) in pastiglie. Dopo 6 giorni non sento quasi più il senso di fastidio che avevo prima, ma quei rigonfiamenti sotto la tonsilla non sono scomparsi sono sempre presenti.
Ho letto su internet che oltre alle tonsille palatali esistono quelle linguali, potrebbero essere quelle ingrossate? O potrebbe essere qualcos'altro?
Mi sento un po' in difficoltà perché non so se fidarmi del nuovo medico o se devo rivolgermi ad uno specialista.
So che è molto difficile fare diagnosi via internet ma mi serve un consiglio per poter stare tranquilla.
Vi ringrazio anticipatamente!

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, malgrado la sua attenta descrizione, senza un esame clinico, non sono in grado di fare una diagnosi. Quasi sicuramente si tratta di una infiammazione del tessuto linfatico, ma è bene che il tutto venga appurato attraverso una visita specialistica.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio comunque, vorrei precisare che fino a poco tempo fa ho sofferto di reflusso causato da allergie alimentari che ho risolto eliminando gli alimenti che lo causavano. potrebbe essere una conseguenza?
Purtroppo sono in partenza e non posso sottopormi da subito ad una visita specialistica e sto per terminare la cura antibiotica.
Per completezza allego delle foto che risalgono a ieri sperando possano essere d'aiuto.

https://ibb.co/niKHAb
https://ibb.co/mq5qVb

Grazie ancora!
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dalla foto, sembrerebbe una infiammazione del tessuto linfatico ma, ovviamente, non ci si puo' basare sulla foto. Quando sarà possibile, si faccia visitare da uno Specialista
[#4] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la sua risposta. Sono ancora all'estero ed ho terminato la cura antibiotica oggi. E' possibile che la cura ancora debba fare effetto dopo 11 giorni di antibiotico?
Sto prendendo delle semplici iodosan in pastiglie nella speranza che il gonfiore diminuisca ma sembra non regredire.
I linfonodi nel collo non sono dolenti e non sembrano ingrossati, non so se può essere utile come informazione.
[#5] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
Più che altro ho paura perchè leggendo su internet ho trovato casi che si sono trovati a corrispondere ad un linfoma.
So anche che internet è il luogo meno adatto in cui guardare per una persona ignorante in materia ma purtroppo essendo fuori sede la voglia di cercare rassicurazioni è tanta.
mi scuso per lo sfogo.
[#6] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perché pensare sempre a gravi patologie, specialmente in assenza di riscontri clinici e di accertamenti! Mai documentarsi su internet: spaventa anche noi Medici!
Come puo', si faccia visitare da uno Specialista e mi faccia sapere
[#7] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
Salve Dottore, non sono ancora rientrata in sede ma ho avuto modo di far visionare la gola alla mia vecchia dottoressa che mi ha subito tranquillizzata dicendomi che possono essere residui di una brutta tonsillite o "Sacche cistiche". mi ha comunque prescritto tutte le analisi che ho provveduto a fare a distanza di due giorni dall'ultimo anti infiammatorio (3 oki al giorno per 5 giorni) che mi avevano prescritto dopo l'antibiotico.
i risultati non sono proprio regolari, appena riesco li faccio vedere a lei nel frattempo invece di affannarli su internet vorrei farli vedere a lei che è stato tanto gentile. anche se spero che alcuni risultati siano così perché risentono dei medicinali e dello stress.
Grazie mille.

http://ibb.co/jDs4o6
http://ibb.co/jEZvvm
http://ibb.co/kvcham
http://ibb.co/kx0DgR
http://ibb.co/h6YNam
http://ibb.co/ePkqT6
[#8] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
i risultati delle analisi cui si è sottoposta sono nella norma, tranne per il colesterolo, per cui farei una cura per qualche mese a base di un integratore a base di riso rosso.
[#9] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la risposta.
La dottoressa era un po preoccupata dei risultati della tiroide. Mi ha consigliato di rifarli tra un mese ed eventualmente andare da uno specialista.
Mi ha detto che potrebbero essere dovuti anche ad un'alimentazione scorretta.
Mi stavo preoccupando anche io in realtà ma se lei mi dice che sono normali passo questo mese in tranquillità.