Utente 474XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni che da 3 anni soffre di attacchi di panico. 2 giorni fa sono stata al pronto soccorso per un attacco di panico e mi hanno fatto tutti gli accertamenti del caso (esame obiettivo, elettrocardiogramma, parametri ovvero pressione e saturazione, 3 prelievi tra cui il profilo metabolico e enzimi cardiaci, e visita neurologica).. tutto apposto. Oggi pomeriggio ho creduto di morire, mi è preso un attacco di panico fortissimo. Avevo il cuore che batteva forte forte, fiato corto e iperventilzione...Poi mi è preso un forte mal di testa e avevo la sensazione della testa pesante e mi sono preoccupata tantissimo. Sono entrata in agitazione, facevo su e giù x casa...avevo tanta paura..ho visto la morte in faccia..mi sembrava di non ricordarmi le cose..mi sembrava di impazzire e sentivo come nella testa se una vena mi pulsare.. e ho avuto così tanta paura... ho avuto delle sensazioni stranissimo. Secondo voi questa sensazione di testa pesante.. e di non ricordarmi le cose.. non mi sentivo piu le gambe..e come se una vena in testa mi pulsasse si può ricondurre a un sintomo da stress.. da ansia o di attacco di panico molto forte??? Ho cosi tanta paura... qualcuno che mi può tranquillizzare???

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Quindi due episodi definiti come panico. Sono i primi due ?
Le hanno indicato una cura ?
In famiglia qualcuno ne soffre ?
[#2] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore..grazie mille per la sua risposta. Mi sono spiegata male non sono i primi due episodi di attacchi di panico, in una settimana ne avrò circa due. Sono in cura con Depakin da 300, Daparox, seroquel e le gocce di en al bisogno. Ma credo che quello che ho avuto ieri pomeriggio sia stato un vero e proprio attacco di panico forte. Sono ancora molto spaventata. Stanotte non riuscivo a prendere sonno..mi sono fatta una camomilla e ho preso 20 gocce. Ho tanta paura che mi possa risuccedere di sentire la testa pesante e la vena in testa che pulsa..mi sono molto spaventata. Anche stamani mattina ho preso altre 20 gocce per cercare di stare calma.. ma nulla..ho troppa paura.. che mi possa venire un ictus..ho paura di avere un aneurisma e magari dopo gli svariati esami che ho fatto non si sono accorti. Ho paura che mi scoppi una vena nel cervello. Sono molto ansiosa e non riesco a calmarmi. Come le ho detto ho fatto una visita neurologica in pronto soccorso..ma non mi è stato riscontrato niente.
[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi è già in cura per un disturbo bipolare, e con il daparox che copre teoricamente anche il panico, però sta avendo attacchi frequenti. A questo punto forse il suo psichiatra cambierà la parte della cura antipanico, non so se questo sia fattibile per la coesistenza di un disturbo dell'umore.
[#4] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2017
A me la psichiatra mi ha riscontrato un disturbo da attacchi di panico con agorafobia..tra le svariate paure ci sono quelle di uscire da sola, di prendere mezzi di trasporto pubblici. Poi sono due giorni che ho forte dolore alla testa, come se una morsa mi stringesse e sento le vene pulsare. Sono stata di nuovo in pronto soccorso... ma come al solito mi hanno fatto una flebo di valium e una di toradol per il mal di testa, che è stato ritenuto di tipo ansioso... infatti dopo la flebo il dolore persisteva..ma mi hanno detto che fino a quando la crisi di panico non sarebbe passata il dolore alla testa sarebbe rimasto...
[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"A me la psichiatra mi ha riscontrato un disturbo da attacchi di panico con agorafobia."

E allora come mai ha una terapia da disturbo bipolare ?
[#6] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, io sono in cura dalla psichiatra del cam della mia città. Anche io leggendo il foglio illustrativo del Depakin e soprattutto del seroquel mi ero posta questa domanda. La psichiatra mi ha detto soltanto che il Depakin poteva aiutarmi a stare più calma.. il Daparox mi ha detto che era per far calmare gli attacchi di panico e il seroquel mi ha detto che poteva aiutarmi a dormire e a contenere i sintomi legati all'ansia. Ora ho ancora più paura e sono in dubbio.. i miei sono davvero attacchi di panico o soffro di un disturbo bipolare? Perché gli attacchi di panico non credo che durino anche tutto il giorno...
[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'uso degli antidepressivi cambia a seconda della diagnosi, e siccome una delle ragioni che lo limita è che vi sia un disturbo bipolare, o un rischio bipolare anche se attenuato, tecnicamente è bene saperlo, così si capisce in che direzione sta ragionando il medico.
Un disturbo di panico non avrebbe ragione di essere curato con depakin e seroquel, e non torna molto che addirittura due farmaci siano messi lì solo per far da contorno ma senza una diagnosi precisa. Se sono lì e funzionano, ci sarà anche una ragione da ricercarsi in ciò a cui in effetti servono.