Utente 283XXX
Buongiorno, vi scrivo per esporvi un mio piccolo problema.
Da circa 5 anni ho iniziato a sentire dietro la testa, nella parte della nuca, un piccolissima pallina sotto pelle che si sentiva solo al tatto ed inizialmente, tanto era piccola, a volte mi era difficile pure individuarla e per questo non gli ho dato mai peso.
Molto lentamente nel corso del tempo questa pallina è cominciata ad ingrandirsi, fin quando più o meno l'anno scorso, per la prima volta il barbiere, passando con il rasoio elettrico nella zona, ha sentito il bozzetto. Da lì ad oggi è cresciuta ed ora come grandezza siamo all'incirca di mezzo cm di diametro.
Non mi provoca nessun dolore, solo un leggero fastidio come se la pelle tirasse leggermente in quella zona.
Mi sono recato dal dermatologo 2 giorni fa, per un controllo più che altro perché pensavo che prima si toglie e meglio è, anche per non avere una cicatrice più ampia. Il dermatologo mi ha confermato che si tratta di una ciste sebacea ubicata nella regione nucale e mi ha sconsigliato di asportarla in quanto è ancora troppo piccola (secondo lui va tolta quando inizia a suppurare o comunque inizia a dare davvero fastidio). Mi ha riferito che in molti casi asportando una ciste piccola, successivamente si potrebbe riformare un'altra o addirittura più di una. Quindi mi ha consigliato di prendere delle compresse (Bromeda) per 15 giorni al mese per 2 mesi. Secondo lui non esiste una crema o unguento che aiuti non dico a ridurla ma anche a non farla accrescere.

Le mie domande a questo punto sono:
E' vero il fatto che asportarla possa traumatizzare le aree adiacenti e provocare la nascita di altre cisti?
Le compresse Bromeda possono realmente ridurre le dimensioni o comunque contenerle? Come crema o unguento possibile che non esiste qualcosa che la possa far ridurre o non aumentare di dimensioni (io sapevo dell'esistenza dell'ictammolo)?
Se la tocco con le dita o ci urto con il pettine, può questo stimolarla e farla ingrandire?

Grazie in anticipo per le eventuali risposte.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

le espongo il mio parere:

1. una cisti sebace ben asportata (capsula compresa) non recidiva né favorisce l'insorgenza di altre lesioni cistiche

2. E' corretto asportare una cisti sebacea quando:

- reca fastidio al paziente
- è antiestetica
- si suppura in continuazione

sulle cisti troppo piccole è consigliabile non procedere chirurgicamente, per evitare che le cicatrici siano più fastidiose della cisti stessa.

cari saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la celere risposta.
La mia ne suppura e ne è antiestetica (al momento), ma dà solo leggermente fastidio sentirmela lì quando passo il pettine o comunque al tatto.
Al momento è piccola e per come dice Lei asportarla creerebbe più fastidio la cicatrice che lei stessa (ma poi se si ingrandisce la cicatrice non darà ancora più fastidio?)

Quindi cosa dovrei fare a questo punto? Vedere se regredisce con queste compresse o qualche crema? Rivolgermi a qualcun altro? O semplicemente aspettare che diventi più grande per toglierla?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

mi affiderei a quanto riferito dal mio dermatologo e seguirei i suoi dettami.

Saluti ancora

Dr Laino