Utente 414XXX
Gentilissimi dottori, a breve dovrò fare una biopsia muscolare per sospetta miopatia mitocondriale. Il problema è che io ho già molti sintomi neurologici (oltre che muscolari) a causa di un'attività mal modulata in alcune zone cerebrali, all'EEG. Tempo fa una ragazza mi disse che aveva i miei stessi sintomi (fascicolazioni, tremori, diplopia serale, scotomi, distorsioni percettive) ma lei li aveva sviluppati appena dopo aver fatto una puntura di procaina sotto il labbro! Sono davvero spaventata, perché io già di mio soffro di tutti i sintomi sopracitati + sintomi disautonomici , tutti iniziati dopo un'infezione virale... e ho paura che dopo l'anestesia per la biopsia muscolare possa presentarsi un effetto neurotossico e quindi peggiorare il mio quadro. La ragazza mi ha detto che la procaina attaversa la barriera ematoencefalica perche è biodisponibile (ma non ci ho capito niente ) e quindi con altri anestetici più sicuri non dovrebbe accadere nulla. Ma io chiedo a voi: posso fare una biopsia muscolare senza anestesia?
[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Gentilissima. Biopsia muscolare senza anestesia non è raccomandabile per nessuno. Si tratta di uso di ago di grosse dimensioni (TRU-CUT) che buca e taglia asportando campioni di tessuto. Le complicanze più frequenti sono l’ematoma muscolare e l’infezione locale. La metodica è senza anestesia più che fastidiosa. In genere si usa Lidocaina. Gli anestetici locali non devono essere somministrati nemmeno per errore nel sangue, pena effetti neurologici cerebrali quali quelli descritti dalla sua conoscente. Seppur transitori possono in alcuni casi risultare fatali, ma come tutti i farmaci somministrati in modo erroneo.
Quindi stia tranquilla che NON avrà effetti peggiorativi dopo l’anestesia locale per le sue biopsie.
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
dottore è stato veramente esaustivo, e mi ha tranquillizzato moltissimo, grazie di cuore!! però non ho capito una cosa... come faccio ad avere la certezza che l'anestetico non colpisca un vaso sanguigno? cioè il medico deve stare super attento con la puntura oppure la lidocaina viene "spalmata" solo sulla pelle?
[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Il medico prima di iniettare il farmaco con la siringa deve aspirare e verificare che non entri sangue con questa manovra. Se è così potrà iniettare tranquillamente l’anestetico. Questa è pratica comune per chi fa questo tipo di anestesia. Ed è buona norma aspirare prima di iniettare anche facendo una puntura intramuscolare.
Tranquilla i medici sanno che devono fare così. In bocca al lupo. E mi faccia sapere se ritiene opportuno
[#4] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Quindi deve essere assolutamente minuzioso e preciso, magari anche aspirando (per fare la prova) in quel momento il sangue potrebbe circolare in modo diverso, e poi "tradire" quando viene iniettato l'anestetico... o forse continuo a non capire perché sono completamente confusa data l'esperienza orribile di quella ragazza... Dottore ma lei esegue questo tipo di anestesie? Se sì, dove? Io vivo in Campania, potrei spostarmi, di certo non posso affidare questo compito di vitale importanza a qualcuno di cui non conosco neppure il modo di scrivere. Lei mi ispira fiducia
[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
La ringrazio ma le garantisco che una semplice aspirazione consente l’informazione utile e sicura che le ho detto. Lo si fa sempre. Tutti noi lo facciamo ogni volta prima di somministrare un farmaco. A meno che non sia una somministrazione endovena, naturalmente. E comunque anche in questo caso per avere la certezza di essere nel posto giusto, la cena, si aspira. In questo caso deve defluire sangue. Allora si inietta. Tutto ciò che ha a che fare con anestetici locali o generali, ognuno di noi, anestesisti, è addestrato a maneggiarli ed effettuare le diverse anestesie. Ognuno di noi è a sua completa disposizione Campania o Reggio Emilia che sia
[#6] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora dottore :-) ma allora non mi capacito di come quella persona abbia preso un vaso sanguigno (così mi ha riferito) sotto le labbra della ragazza... è stato un errore procedurale dovuto all'inesperienza del "medico"? o un problema dell'afflusso sanguigno della ragazza?
[#7] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Probabilmente nessuno delle due. Può capitare. Noi abbiamo vasi di diverse dimensioni ovunque. Stia tranquilla e se vuole mi faccia sapere