Utente 440XXX
Salve sono un ragazzo di 21 anni è da circa un anno e mezzo che presento fastidi/dolori nella zona facciale. I fastidi sono localizzati alla tempie, ai zigomi e tra le tempie la mandibola all'inzio dell'arcata dentaria. Inzialemente le prime settimane mi si sono presentati come dei dolori poi sono passati a fastidi, che vanno e vengono tutto il giorno. Al mattino non cel'ho dopo due tre ore dal risveglio mi prendono e me li porto tutto il giorno fino a sera che vado a dormire, nell'arco della giornata vanno via, ritornano, non si presentano, poi tornano, poi magari per ore non mi si presentano, poi mi prendono tutto a un tratto. Questi fastidi inzialmente erano bilaterali dopo qualche settimana dall'inzio dei sintomi mi si presentavano solo a destra fino a qualche settimana fa che sono tornata bilaterali( dopo un anno e mezzo). Ho fatto visite su visite analisi di tutti i tipi tutto negativo tranne una sinusite cronica con tac massiccio facciale: Opacamento completo del seno sfenoidale dx con parziale aopacmento anteoparamediano del controlaterale,opacamento sub-totale de seno mascellare sn, ispessimento della mucosa del seno mascellare dx, opacamento di qualche sporadica cellula etmodaile, regolare la pneumatizzazione dei seni mascellari, etmoidali, sfenoidali e frontali, obliterazione dell'ostio del seno mascellare sn, piccola conca bullosa del turbinato medio di dx, iperteofia dei turbinati inferiori, setto nasale osseo deviato verso sn con sperone condrovomeriano alla base rivolto verso sn. Ho fatto una visita da una specialista primario alla quisisiana a Roma il quale vedendo la tac mi ha detto di operarmi per risolvere questi problemi. Vorrei un ulteriore diagnosi, tutto questo puo provocare questi fastidi? Ho fatto un operazione di rinoplastica 4 anni fa, questi fastidi possono essere dovuti dalla rinoplastica effettuata 4 anni fa?? Dato che funzionalmente il chirurgo non ci si è dedicato con efficenza dato il mio quadro clinico. Come mai questi fastidi al mattino dopo svegliato non mi si presentano e mi si comiciano a presentare dopo qualche ora dal risveglio? Come mai i fastidi mi si allievano quando scrocchio la mandibola? Come mai mettendo un in testa un cappuccio i fastidi mi si allievano? Tutto questo quadro clinico puo essere dovuto dalla sinusite cronica? Operandomi risolverei?? Per fatto della mandibola quando ho fastidio intenso è come se necesitassi di scrocchiarla. Il prof mi ha detto che ho un problema di disventilazione frontale. Prometto che questi sintomi mi danno anche ansia e tutto il giorno anche a mente impegnata il mio pensiero è rivolto a come uscire da questo quadro che è da un anno mezzo che tra visite e analisi non riesco a risolvere. Questi sintomi a volte sono accompagnati da senso di sposatezza. Spero di essere stato chiaro nella descrizione del problema, vi ringrazio anticipatamente di una riposta spero che mi possiate essere di aiuto
[#1] dopo  
Dr. Simone Spagliardi
24% attività
20% attualità
4% socialità
VERBANIA (VB)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Buonasera, a prescindere dalla sinusite per cui ha già eseguito una valutazione, le consiglio una valutazione odontoiatrica con un Collega esperto in gnatologia e problematiche articolari, il suo fastidio potrebbe essere riconducibile ad una disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare. Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la risposta immediata. Ho eseguito già un atm con esito negativo e non ho una malaocclusione. Dato la negatività dell'atm e del riscontro odontoiatrico, questa sinusite puó provacare questi disturbi da circa un anno mezzo? O mi consiglia un ulteriore valutazione odontoiatrica? La ringrazio ancora, buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Simone Spagliardi
24% attività
20% attualità
4% socialità
VERBANIA (VB)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Le consiglio un’altra valutazione odontoiatrica presso un Collega esperto in gnatologia. Questo senza escludere il fatto che parte dei suoi sintomi possano essere legati alla sinusite descritta dalla TC, per la quale si affidi allo specialista ORL di riferimento che la consiglierá per il meglio. Un cordiale saluto.