Utente 111XXX
Per tutta la vita (68 anni) la mia temperatura corporea normale è stata rigorosamente 36,7 , salendo a 37,5 - 38,5 nei rari casi di influenza.

Da tre anni sono in cura con Teraprost e Avodart per una IPB, con miglioramento dei sintomi, e contemporaneo abbassamento della pressione da 90-150 a 70- 120

Da quando ho iniziato questa terapia non ho più avuto bisogno di mirurare la temperatura, ma mi sono accorto circa 1 anno fa che è passata stabilmente a 36,0 - 36,3 (misurata con diversi termometri).

Recentemente in occasione di una biopsia all'arteria temporale per sospetta arterite di Horton (che ha indicato presenza di infiammazione, compatibile con l'ipotesi), mi è stata fatta una serie completa di esami del sangue e di indici di flogosi, tutti negativi. Anche in questo caso, misura della temperatura in ospedale 36,0 , unico valore diverso dal normale.

QUESITO: Esiste una possibile patologia che porti a questo abbassamento stabile della temperatura corporea? O questa può essere legata a qualche tipo di vasculite? E' comunque opportuno indagare? grazie

Se non ho indirizzato la domanda alla giusta specializzazione, mi potere reindirizzare?

Non ho comunque sintomi di alcun tipo, a parte qualche volta un abbassamento di pressione, secondario all'assunzione di Teraprost, sparito dopo la sua sostituzione due mesi fa con Omnic, la pressione è tornata stabilmente a 80 - 140.

Nel corso della vita ho avuto tubercolosi nel 1945 e 1977, spondiloartrite sieronegativa nel 1992, e due volte calcoli renali.

In assenza di febbre la temperatura è sempre stata 36,7 - 36,8 , polso 68.

[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

La sua temperatura è normale e rientra nelle escursioni fisiologiche.

La temperatura corporea durante l'arco della giornata subisce delle variazione e la sua temperatura rientra nel range della normalità.

Non si preoccupi questi valori sono normalissimi.

Cordialmente.