Utente 122XXX
ho 24 anni e il primo maggio dell'anno scorso ho avuto un incidente, una brutta caduta da cavallo.
Nella caduta ho riportato trauma cranico commotivo e frattura di tutto il massiccio facciale.
Sono stata operata pochi giorni dopo l'incidente per ricomporre la frattura, anche con mezzi di sintesi.
A febbraio di quest'anno ho subito un secondo intervento, per raddrizzare il setto nasale e rimuovere i mezzi di sintesi che secondo diversi chirurghi maxillofacciali erano la causa principale dei miei mal di testa.

Non appena ho iniziato a riacquistare la sensibilità al viso ho iniziato a soffrire di mal di testa; premetto di non aver mai sofferto di mal di testa prima.
Nessun tipo di analgesico mi ha mai dato sollievo, cosi' sono stata in un centro cefalee, ma la cura che mi è stata proposta mi ha causato svenimenti ripetuti.
successive visite hanno escluso che la causa degli svenimenti siano i farmaci assunti per il mal di testa.

Oltre al mal di testa ha avuto periodi di afasia, ora diminuiti notevolmente cosi' come i momenti di "vuoto" (non ricordavo cose che ho sempre saputo, sia che facessero parte della mia formazione sia che riguardassero il quotidiano).
Ho esguito tac e risonanza magnetica, ma sono normali.
Gli svenimenti continuano, anche se sono dimunuiti d'intensità.
Mio marito mi ha riferito che in alcuni episodi tremavo, come se avessi i brividi, mentre in altri casi avrei parlato, risposto a domande con frasi non pertinenti alla domanda stessa (che io pero' non ricordo assolutamente).

Avendo consultato una psicologa e diversi neurologi, senza approdare a nessuna conclusione, mi è stato consigliato di rivolgere l'attenzione agli orgnai dell'equilibrio.

inoltre da qualche mese mi capita di sentire suoni, fischi, "vibrazioni" o addirittura musiche che nessun altro sente.

potete aiutarmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
4% attualità
16% socialità
SESTRI LEVANTE (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
gentile signora per precisione la informo che l'organo dell'eguilibrio studiato dallo specialista otorino e cioe' il vestibolo, non puo' mai portare a perdite di coscienza. Altri sistemi alterati possono essere incolpati delle lipotimie o sincopi. Il neurologo e' la persona piu' adatta allo scopo. Dalla sua descrizione dei sintomi mi pare di annusare similitudini con la patologia epilettica che puo' dare mutevoli sintomi . Auguri
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio infinitamente per la gentile risposta, anche se la possibilità dell'epilessia onestamente mi terrorizza...

grazie di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
4% attualità
16% socialità
SESTRI LEVANTE (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
meglio afrontarla che subirla eppoi e' una spia che sarebbe utile individuare prima... la terapia poi riesce a controllare efficacemente la situazione.