arrossamento [Andrologia]

Definizione: In medicina il termine arrossamento od eritema indica la dilatazione e la congestione dei vasi sanguigni come espressione di fenomeni infiammatori od irritativi a livello della cute. (Dr. Giovanni Beretta)

Voci correlate:   Androgeno    Andropausa    Antiandrogeno    Azoospermia  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "arrossamento"

  • La borsite olecranica: cosa fare?
    Ortopedia - La borsite olecranica si può anche sviluppare in pazienti affetti da patologie polmonari croniche che si appoggiano sui gomiti per aiutare la respirazione. L'infezione della borsa olecranica (borsite settica) si può instaurare primitivamente o come complicanza di una borsite asettica.
     
  • Cefalea e rapporti col cibo
    Reumatologia - La cefalea è una malattia cronica, familiare, più frequente nel sesso femminile. Tra i vari fattori che contribuiscono allo scatenamento della crisi c’è anche il rapporto col cibo.
     
  • La borsite olecranica
    Ortopedia - Per borsite olecranica s’intende una patologia infiammatoria della Borsa Sierosa Olecranica (BSO), definita anche borsa sinoviale o borsa mucosa, che si trova in corrispondenza del gomito, posteriormente sotto la pelle. In base allo stadio infiammatorio e alla virulenza dei germi si possono distinguere una borsite acuta sierosa, borsite acuta sierofibrinosa, borsite acuta purulenta. La prima è piuttosto rara ed è caratterizzata dalla presenza al suo interno di un liquido sieroso e/o sieroematico mentre nella seconda vi è la presenza di fibrina e nella terza vi è la presenza di materiale purulento dovuto a germi piogeni (streptococchi, stafilococchi). La parete della borsa si modifica andando incontro ad un ispessimento fibrotico variabile a seconda dei casi.
     
  • Il piede diabetico
    Ortopedia - Il piede diabetico è una patologia diffusa ed è causa comune di ospedalizzazione e amputazione. I pazienti presentano, insieme all'ulcerazione della cute, infezione e/o artropatia di Charcot. L'eziologia primaria consiste nella compromissione del nervo periferico che risulta deficiente nella sensibilità propiocettiva, nelle funzioni autonome e/o motorie. In seguito a impercettibili traumi ripetuti si ha un deterioramento della cute con perditi del feedback sensoriale. L'insufficienza vascolare può contribuire a peggiorare la situazione dei piedi in un paziente diabetico
     
  • Stimolazione vagale esterna e trattamento degli attacchi di emicrania
    Neurologia - Si commentano i risultati di un recente studio internazionale sull'utilizzo di uno stimolatore vagale esterno in pazienti emicranici discutendo dei possibili utilizzi nella popolazione emicranica
     
  • Blefarite: nuovi approcci terapeutici
    Oculistica - La blefarite é una patologie palpebrale che affligge sempre più pazienti. Viene spiegato in cosa consiste e come si cura anche con nuove metodologie terapeutiche
     
  • La lussazione sterno claveare
    Ortopedia - La lussazione sterno-claveare (LSC) è stata descritta per la prima volta nel 1824 da Sir Astley Cooper. Con questo termine si vuole intendere lo spostamento della clavicola dalla sua posizione rispetto al normale rapporto anatomico che stabilisce con lo sterno. E’ una patologia abbastanza rara. Le statistiche riportano il 3% di tutte le lussazioni della spalla e soltanto l’1% di tutte le lussazioni
     
  • Gestione della scialorrea: dalla diagnosi al botulino
    Neurologia - La scialorrea, ossia l'ipersalivazione, rappresenta una condizione, a varia etiologia, spesso disabilitante. Verranno esaminati l'approccio diagnostico ed il management con enfasi, anche per esperienza personale, al trattamento infiltrativo con tossina botulinica
     
  • Menopausa, cosa sapere?
    Scienza dell'alimentazione - La menopausa è un periodo fisiologico della vita della donna in cui cessa l’attività riproduttiva; coincide infatti con la fine delle mestruazioni, avviene in modo naturale in genere tra i 48 e i 55 anni in seguito ad una diminuita produzione di follicoli e di ormoni estrogeni da parte delle ovaie
     
  • La vaginite infettiva più comune: la vaginosi batterica
    Ginecologia e ostetricia - La vaginosi batterica è un infezione vaginale spesso trascurata nelle diagnosi, che porta serie complicanze alla donna se non trattata adeguatamente
     

Consulti relativi a "vaginite"

News relative a "vaginite"

  • Secchezza vaginale: ottimi risultati con l'estriolo a bassissime dosi
    Ginecologia e ostetricia - La secchezza vaginale è un disturbo molto fastidoso e invalidante per la donna in menopausa e, a causa del fastidio che provoca (bruciore, dispareunia, frequenti vaginiti e cistiti), rappresenta una causa molto frequente di consultazione ginecologica. La carenza estrogenica che si accompagna alla menopausa, legata al deficit di produzione ormonale delle ovaie, [continua...]
     
  • Vulvodinia, sessualità e rapporti dolorosi: l’importanza di un trattamento multidisciplinare
    Ginecologia e ostetricia - La vulvodinia, e la sua forma localizzata detta vestibolodinia è una malattia ancora poco conosciuta. I rapporti dolorosi (dispareunia) con conseguente impatto negativo sulla sessualità e la vita di coppia nelle donne che ne sono affette, sono una delle espressioni dei sintomi più tipici che la caratterizzano, insieme al bruciore vaginale e la sensazione di fastidio, formicol [continua...]
     
  • La vaginite più frequente
    Ginecologia e ostetricia - La vaginosi batterica (V.B.) costituisce la causa più frequente di vaginite e interessa, in oltre il 50% dei casi, donne in età fertile. Viene maggiormente coinvolta la Gardnerella vaginalis, piccolo batterio anaerobio gram negativo o gram variabile. Si tratta di una sindrome ad etiologia multipla poiché il momento più importante nel determinismo di questa condizione [continua...]
     
  • Candida vaginale: anche la fibroina di seta aiuta per la prevenzione e la cura?
    Ginecologia e ostetricia - I ginecologi della SIGO (Società Italiana Ginecologia e Ostetricia) hanno proposto un sondaggio on line a cui hanno risposto 3000 utenti nell’ambito della campagna nazionale sui disturbi femminili, dal quale è emerso che l’infezione da candida vaginale (un fungo), colpisce il 70% delle donne e costringe 8 donne italiane su 10 a rinunciare ai rapporti sessuali, a causa dei [continua...]
     
  • La masturbazione reciproca trasmette malattie sessuali?
    Dermatologia e venereologia - E' una domanda che viene effettuata spessissimo in medicitalia.it e - negli anni - ho potuto rilevare come fra i quesiti dedicati alla malattie sessualmente trasmissibili, questa sia senza dubbio, quello più ricca di particolari e di sfumature. Probabilmente ciò accade, poichè non esiste ancora una parola chiara su questo tipo di rapporto sessuale, il quale molto frequentemen [continua...]
     
  • Vestibulodinia: stesse cause sia “prima” che “dopo”
    Ginecologia e ostetricia - Per vestibulodinia si intende una condizione di dolore localizzata a livello vulvare, in corrispondenza delle ghiandole di Bartolino e Skene, con presenza di bruciore, irritazione con i rapporti sessuali, utilizzo di pantaloni stretti o in concomitanza con attività come andare in bicicletta o a cavallo o stando seduti per molto tempo. Uno studio pubblicato recentemente sulla rivista Obst [continua...]
     
  • Cistite dopo i rapporti sessuali: un problema femminile da non sottovalutare
    Ginecologia e ostetricia - “Vi è mai capitato di avere un episodio di cistite dopo aver avuto un rapporto sessuale?” “Siete soggette ad episodi ripetuti di cistite, che insorgono in media dopo 24-72 ore dal rapporto sessuale?” La cistite post coitale, cioè una infiammazione della vescica che compare dopo aver avuto dei rapporti sessuali, è uno dei disturbi che può spesso [continua...]
     
  • Il prurito intimo nella donna 2: cause non infettive
    Dermatologia e venereologia - Riprendiamo in questo secondo capitolo, alcune delle cause più frequenti di prurito intimo nella donna, sintomo questo che provoca costante disagio e crea un deficit spesso molto significativo a livello non solo relazionale ma anche sociale. Ricordiamo le fasi principali del prurito già espresse nel punto 1. (cause infettive di prurito vulvo-vaginale): http://www.medicitalia.it/silviasuetti/news/ [continua...]
     
  • Il prurito intimo nella donna. 1. Cause infettive
    Dermatologia e venereologia - Analizzeremo di seguito alcune delle cause più frequenti di prurito intimo nella donna, sintomo questo che provoca costante disagio e crea un deficit spesso molto significativo a livello non solo relazionale ma anche sociale.   Il prurito, è nient’altro che la “incoercibile necessità di grattarsi” e può avere moltissime cause, le quali si suddividono in due grandi classi: a)      Cause locali d [continua...]
     
  • Diagnosi telefonica delle vulvovaginiti!!!!!!!
    Ginecologia e ostetricia - Mi è capitato di aver visitato recentemente una donna di circa 22 anni,che praticava terapia per vulvovaginite diagnosticata da un Collega,TELEFONICAMENTE! La donna era affetta da HERPES GENITALIS,quindi con piccole ulcerazioni dolenti ed edema della vulva e rialzo della temperatura corporea. Perchè scrivo questa news ?Perchè questi episodi si stanno verificando spesso con gravi conseguenze sull [continua...]
     

Consulti recenti su "vaginite"



  Il termine vaginite è stato visto 5586 volte.
 

Specialisti in Andrologia:


Trova il tuo Andrologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,41         2000-2016 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy