Prognosi [Medicina generale]

Definizione: Termine che deriva dal greco ed indica un giudizio, un parere di previsione sul probabile sviluppo di una malattia. Viene generalmente suggerita dal medico curante dopo aver fatto una precisa diagnosi. Quindi una prognosi corretta prende in considerazione tutta la situazione clinica specifica del malato, le possibilità di cura che si hanno e tutte le eventuali complicazioni che si possono manifestare durante il decorso della malattia diagnosticata. (Dr. Giovanni Beretta)

Voci correlate:   Acaro    Acidosi    Acufene    Addome  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Prognosi"

  • La gestione delle emozioni nel percorso di cura e di assistenza
    Psicologia - Imparare a conoscere le emozioni è fondamentale per poterle meglio gestire soprattutto per gli operatori sanitari e socio-assistenziali e per i caregiver famigliari, ma non di meno per le persone che stanno affrontando un importante percorso di cura.
     
  • Le fratture del piatto tibiale
    Ortopedia - Le fratture del patto tibiale sono il risultato di un trauma ad alta o bassa energia. Il tipo ed il grado di scomposizione rappresentano un fattore importante nella valutazione del trattamento da adottare. L' obbiettivo finale e' la prevenzione della rigidita', dell' instabilita' e dell' artrosi tardiva del ginocchio e di un risultato funzionale insoddisfacente.
     
  • Il Glaucoma
    Oculistica - Con il termine Glaucoma si intende, oggi, una serie di neuropatie ottiche progressive caratterizzate da un danno al nervo ottico causato spesso, ma non sempre, da un'elevata pressione oculare
     
  • Frattura del capitello e del collo del radio
    Ortopedia - Le fratture del capitello e del collo del radio appartengono al grosso capitolo delle fratture del gomito. Sono lesioni comuni che avvengono in circa il 20% di tutti i traumi acuti del gomito e incidono per circa il 33% di tutte le fratture del gomito, includendo sia il capitello sia il collo sia entrambi. Per lo più si riscontrano come fratture isolate ma possono arrivare fino al 90% associate ad altre lesioni del gomito. Le particolari caratteristiche biologico-anatomiche influiscono sull'incidenza della frattura del capitello radiale rispetto a quella del collo. Infatti, le prime capitano più frequentemente nell'adulto mentre le seconde più nei bambini. Tale particolarità è dovuta al fatto che nei bambini in via di accrescimento, la regione metafisaria è meno resistente e quindi più debole e predisposta alla lesione.
     
  • Perché i denti devitalizzati si rompono facilmente?
    Odontoiatria e odontostomatologia - La corretta scelta del tipo di ricostruzione evita di incorrere in una frattura del dente devitalizzato, evenienza questa che mette a rischio l’intero trattamento riabilitativo e la permanenza in arcata del dente stesso
     
  • Diventare padre dopo un tumore
    Andrologia - Quando si è colpiti da un tumore pensare che sia possibile mantenere la propria fertilità, una volta che la malattia è stata debellata e si è finito tutto l’iter terapeutico, è sicuramente una prospettiva positiva sia sull’equilibrio emotivo sia esistenziale; si può riprendere un normale pensiero di vita
     
  • Linee guida sulla gestione dei bambini con bronchiolite da virus respiratorio sinciziale
    Pediatria - Linee guida sulla gestione del neonato e del lattante con bronchioli da virus respiratorio sinciziale: diagnosi, terapia e profilassi
     
  • Onfalocele
    Ginecologia e ostetricia - Una malformazione del nascituro che può dare gravi complicanze: l'onfalocele, una porta lasciata aperta nella parete addominale del feto
     
  • La spalla instabile
    Ortopedia - L'articolazione della spalla è una delle più instabili del corpo umano, un esempio molto esemplificativo si fa paragonandola ad una pallina da golf appoggiata sul “tee”. In tutte le sue posizioni durante la rotazione, infatti, la testa omerale prende contatto solo nel 25-30% con la superficie della glena. La sua stabilità è affidata, pertanto, esclusivamente ad alcuni elementi anatomici - labbro glenoideo, capsula e muscoli - che tengono ben aderente la testa omerale alla glena durante tutti i movimenti. L'articolo affronta l'argomento delle instabilità della spalla alla luce della recente letteratura
     
  • Colite microscopica: ipotesi patogenetiche e nuove terapie
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La colite microscopica è una malattia poco conosciuta spesso confusa con la sindrome dell' intestino irritabile. Come riconoscerla e curarla
     

Consulti relativi a "colite"

News relative a "colite"

  • Diverticolite non severa: il tipo di alimentazione non influenza il decorso
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Uno dei dogmi della medicina e' da sempre l'indicazione ad alimentarsi con dieta liquida o leggera durante un episodio di diverticolite. In realta' le evidenze a favore sono sempre state modeste e le linee guida in merito controverse e comprendono dieta a basso residuo o nulla per bocca secondo le diverse societa' scientifiche di riferimento. Un gruppo di ricerca olandese ha voluto verificar [continua...]
     
  • Omeprazolo e antinfiammatori assunti contemporaneamente aumentano il rischio di colite microscopica
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La colite microscopica e' una patologia cronica del colon che si presenta tipicamente con diarrea acquosa non ematica e comprende nella sua definizione le cosiddette colite linfocitiche e collagenosica. Fino al 30% dei pazienti con diarrea acquosa non ematica risultano essere affetti da colite microscopica la cui incidenza e' in aumento. La terapia con budenoside per bocca e' efficace nell'81% de [continua...]
     
  • Colite microscopica: nuove linee guida per la terapia
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La colite microscopica si presenta tipicamente con diarrea acquosa e la diagnosi viene posta mediante biopsie della mucosa intestinale eseguite in corso di colonscopia. Colpisce sopratutto le donne, con un picco di incidenza dopo i 60 anni e, pur non essendo una patologia che aumenta il rischi di cancro colorettale, puo peggiorare significativamente la qualità della vita per i sintomi spes [continua...]
     
  • E’ la dose che fa il veleno: troppi antiossidanti fanno male, anzi, malissimo!
    Andrologia - Ennesima conferma: lastampa.it/.../troppi-integratori-alimentari-provocano-il-tumore-alla-prostata.html  Un bicchiere di vino mette allegria, una bottiglia fa dormire sodo, una damigiana ti accoppa tritando fegato e cervello. Non c’è bisogno di fare sei anni di Medicina per arrivare ad una conclusione così platealmente condivisibile.   Giusto ieri un paziente infertil [continua...]
     
  • Curcuma per la colite ulcerosa
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La curcuma è una delle spezie utilizzate da diversi secoli in Medicina Ayurvedica e in Medicina Tradizionale Cinese nella terapia delle malattie infiammatorie. Il principio attivo della pianta al quale si riconduce l'attività antinfiammatoria è la curcumina. L'azione farmacologica si esprime attraverso un incremento dei livelli di steroidi endogeni circolanti attraverso l'att [continua...]
     
  • Pancia gonfia: una dieta ideale per eliminarla
    Ginecologia e ostetricia - Pancia gonfia, un problema fastidioso che riguarda almeno il 20% della popolazione italiana, che colpisce uomini e donne e non sempre è facilissimo da eliminare. Sono soprattutto le donne, ad avvertire di più e a vivere male questo tipo di disturbo, che si accentua ad esempio durante il periodo mestruale e pre-mestruale, e spesso viene lamentato dalle donne in menopausa. Una delle do [continua...]
     
  • Trapianto fecale: una nuova frontiera terapeutica
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Nell’ambulatorio di Medicina Generale e presso le sedi di Continuità Assistenziale ci si trova spesso difronte all’annosa questione di pazienti che “invitano” il medico alla prescrizione di terapie antibiotiche anche quando non necessarie e il medico  che puntualmente si ritrova a spiegare che un abuso di antibiotici rischia di comportare antibiotico resistenza  [continua...]
     
  • Diverticoli? Noci, semi e semini fanno solo bene al colon!
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Qualche tempo fa ho visitato in Ospedale una paziente di 56 anni che riferiva un’importante sintomatologia digestiva (difficoltà a digerire, stipsi, forte meteorismo, dolori addominali, bruciori di stomaco, alitosi, ecc.). Tale sintomatologia, sottolineava con preoccupazione la signora, era iniziata qualche mese dopo la diagnosi di diverticolosi del colon che le era st [continua...]
     
  • La diagnosi di malattia infiammatoria cronica intestinale spesso è imprecisa o scorretta
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - E' quanto emerge da un lavoro italiano appena pubblicato su Digestive and Liver Disease da un gruppo di ricercatori italiani. Le malattie infiammatorie intestinali sono in aumento e la diagnosi non è sempre semplice. La diagnosi di malattia infiammatoria cronica intestinale, ovvero colite ulcerosa o morbo di Crohn richiede una serie di informazioni cliniche, di laboratorio, endoscopiche e [continua...]
     
  • Vedolizumab: un nuovo farmaco nella terapia del Morbo di Crohn e della Colite Ulcerosa
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Commissione Europea ha approvato l’utilizzo del Vedolizumab per il trattamento, negli adulti, del Morbo di Crohn (moderato-severo) e della Colite Ulcerosa. Il farmaco è indicato per il trattamento dei pazienti non responsivi al trattamento con altre terapie convenzionali (corticosteroidi, immunosoppressori, farmaci anti TNF-α). La notizia è stata diramata, il 27 magg [continua...]
     

Consulti recenti su "colite"



  Il termine colite è stato visto 2371 volte.
 

Specialisti in Medicina generale:


Trova il tuo Medico generico »

advertising
 
ultima modifica:  11/10/2015 - 0,42         2000-2016 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy