Il fumo passivo in gravidanza è nocivo come quello attivo. Non basta smettere di fumare se si aspetta un bambino, ma è necessario evitare anche il fumo degli altri.

A confermarlo è un recente studio portato avanti da ricercatori del Roswell Park Cancer Institute (RPCI) e dell’Università di Buffalo.

                                                 Foto by Karpati Gabor

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Tobacco Control, è stato effettuato su un vasto campione di 80 762 donne del Women Health Initiative, ed ha analizzato i periodi di esposizione di queste donne al fumo passivo non solo durante la gravidanza, ma anche durante tutto l’arco della loro vita a partire dall’infanzia.

I risultati ottenuti hanno messo in evidenza nelle donne sottoposte a fumo passivo un aumento del rischio di incidenza del 43% di avere una gravidanza extrauterina (una gravidanza che si impianta al di fuori dell’utero, più frequentemente a livello delle tube), del 16% di aborto spontaneo e del 44% di morte fetale intrauterina.

I risultati di questo recente studio devono far riflettere sul fatto che il fumo sia attivo che passivo, ha degli effetti assolutamente negativi sulla storia riproduttiva oltre che sulla fertilità di una donna, ed è causa di problemi di salute del bimbo che dovrà nascere, ammesso che riesca a nascere, visti i rischi di gravidanza extrauterina, aborto spontaneo e morte fetale intrauterina.

Vi ricordo i danni che determina il fumo sul sistema riproduttivo, sulla gravidanza e sul bambino:

  • Diminuzione della fertilità femminile e maschile

  • Aumento della frequenza di aborti spontanei

  • Aumento della frequenza di gravidanze extrauterine

  • Aumento della frequenza di insufficienza placentare

  • Aumento della frequenza della rottura prematura delle membrane

  • Aumento della frequenza di parto pretermine

  • Diminuzione del peso alla nascita del bambino, direttamente correlata al numero di sigarette fumate dalla madre

  • Aumento della mortalità nel primo anno di vita

  • Aumento della frequenza di malformazioni congenite

  • Diminuisce la possibilità di allattamento al seno

  • Aumenta la frequenza di morte improvvisa del lattante

  • Aumenta la frequenza di malattie respiratorie del bambino

  • Aumenta probabilmente la frequenza di problemi comportamentali nel bambino

  • Aumenta probabilmente la frequenza di leucemia e altri tumori infantili

Se state programmando una gravidanza, guardate quanti motivi ci sono per smettere e per far smettere di fumare chi vi è vicino.

Alcune persone riescono a smettere di fumare da sole, ma molte non ci riescono.

Chiedete aiuto al vostro medico di fiducia, è importante e soprattutto E’ POSSIBILE!!!

 

Cerca il centro antifumo più vicino a te nel sito dell’Istituto Superiore di Sanità: www.iss.it/fumo/

Oppure chiama il numero verde 800.55.40.88

 

Fonte:

http://tobaccocontrol.bmj.com/content/early/2014/02/05/tobaccocontrol-2013-051458.abstract

 

Approfondisci anche sul sito:

 www,pensiamociprima.net

 

Argomenti correlati:

http://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/1439/Infertilita-10-regole-per-la-prevenzione

http://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/1524/Fumo-e-menopausa-anticipata

http://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/1943/Futuri-papa-e-mamme-se-fumate-il-bimbo-rischia-anche-la-leucemia