Pillola del giorno dopo: attenzione se si è in sovrappeso

Dr. Marcello SergioData pubblicazione: 26 novembre 2013

Arriva dagli Stati Uniti la notizia che la pillola del giorno dopo potrebbe non essere efficace nelle donne che sono in sovrappeso.

Più precisamente, potrebbero esservi problemi di efficacia nelle donne che pesano intorno ai 75kg, mentre risulterebbe totalmente inefficace in quelle che superano gli 80kg.

L’alert viene lanciato dalla FDA (Food and Drug Administration) che continuerà ad esaminare gli studi a riguardo, ma dovrà decidere come cambiare le indicazioni per l’utilizzo di questo contraccettivo di emergenza.

Anche in questo caso, come per la pillola contraccettiva ordinaria, il fattore peso della donna assume un ruolo importante nella scelta dei dosaggi da utilizzare per ridurre al minimo gli effetti collaterali di spotting e garantire la massima sicurezza contraccettiva.

 

Fonte: Pillola giorno dopo, non funziona su donne che superano 80kg. Ansa

 

Autore

marcellosergio
Dr. Marcello Sergio Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1988 presso la Sapienza roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 40414.

4 commenti

#2
Utente 330XXX
Utente 330XXX

salve dottoressa. sono una ragazza di 16 anni e ho avuto un rapporto con mio ragazzo ma si è rotto il preservativo. ho presso norlevo dopo piu o meno 39 ore. peso intorno ai 76kg è sono molto spaventato x il motivo che non potrebbe funzionare sulle donne con 75kg in poi. fin ore ho solo avuto mal di testa ,pancia e stanchezza ma di perdita nulla. puo essere che la pillola non abbia funzionata.? grazie in anticipo.

#3
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente, da come riferisce la pdgd è stata assunta nei tempi previsti e non è detto che si debbano verificare perdite di sangue dopo l'assunzione. Relativamente al fattore peso corporeo, come si rileva da questa notizia, si tratta di un problema che purtroppo non è prevedibile dal punto di vista di efficacia. Le agenzie del farmaco stanno diffondendo questa avvertenza che è doveroso comunicare alle utilizzatrici. L'unica cosa da fare è attendere che si verifichi il ciclo ed in caso di ritardo eseguire un test.

P.S.: non sono una dottoressa, ma se ha letto l'autore del blog, sono un ginecologo maschio!
Saluti

#4
Utente 330XXX
Utente 330XXX

an si giusto. mi scusi dottore..
comunque la ringrazio molto di avermi risposto. sono molto agitata ed in ansia.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche contraccezione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Contenuti correlati