Cerotti alla nicotina in gravidanza: possono essere usati?

Dr. Marcello SergioData pubblicazione: 22 agosto 2014Ultimo aggiornamento: 04 dicembre 2014

E’ ormai ben noto che le donne fumatrici dovrebbero smettere di fumare quando scoprono di essere incinte per evitare problemi di sviluppo per il feto. Spesso però l’abbandono completo delle sigarette diventa un problema, tant’è che talora alcune donne continuano a fumare, anche se in maniera notevolmente ridotta.

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi uno studio sulla rivista Lancet in cui si prende in considerazione l’utilizzo dei cerotti alla nicotina nelle donne in gravidanza.

Dallo studio condotto nel Regno Unito emerge che i cerotti alla nicotina possono aiutare le donne a ridurre il fumo durante la gravidanza senza danneggiare lo sviluppo del bambino.

Sono state reclutate 1050 fumatrici in gravidanza a 12-24 settimane di gestazione che fumavano almeno cinque sigarette al giorno ed è stato loro prescritto il cerotto alla nicotina o il cerotto placebo. Entrambi i gruppi hanno ricevuto un supporto psicologico per smettere di fumare.

Sono stati poi seguiti i bambini nati da questi gruppi fino all'età di due anni (445 bambini del gruppo cerotto alla nicotina -88%- e 443 bambini nel gruppo cerotto placebo -87%-).

E’ così emerso che i bambini nati dalle pazienti che avevano utilizzato il cerotto alla nicotina avevano più probabilità di avere uno sviluppo perfetto (cioè, nessuna disabilità o problemi di comportamento) rispetto alle pazienti del cerotto placebo (73% vs 65%, odds ratio 1,40, p = 0,023).

Il gruppo cerotto alla nicotina ha ridotto il consumo di sigarette in maniera maggiore rispetto al gruppo placebo per almeno quattro settimane durante il secondo trimestre, che è un periodo importante nello sviluppo embrionale.

E’ importante sottolineare che lo studio non vuol incentivare l’utilizzo dei cerotti alla nicotina, bensì si pone l’obiettivo di intraprendere strategie efficaci di prevenzione e di controllo del fumo con la speranza che almeno durante la gravidanza si riesca a non fumare.

Per quelle donne fumatrici che non riescono in questo proposito, l’utilizzo dei cerotti alla nicotina può rappresentare un aiuto.

 

 

Autore

marcellosergio
Dr. Marcello Sergio Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1988 presso la Sapienza roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 40414.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche gravidanza 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Contenuti correlati