La contraccezione d'emergenza: new look

Dr. Nicola BlasiData pubblicazione: 25 settembre 2014

In questi ultimi mesi ho ricevuto messaggi, e-mail e telefonate da donne preoccupate per la possibile insorgenza di una gravidanza indesiderata, e di non rientrare nei tempi giusti per una contraccezione d'emergenza.

La contraccezione d'emergenza si definisce come una metodica contraccettiva, poichè può solo prevenire e non intterrompere una gravidanza già in atto.

Non mi voglio soffermare sull'aspetto giuridico della contraccezione d'emergenza, ma sulla possibilità di intervenire non necessariamente entro le 72 ore (levonorgestrel), ma anche entro 120 ore (5 giorni) dal rapporto non protetto, con l'utilizzo dell'ulipristal acetato (UPA) a dosaggio di 30mg cioè una compressa da assumere il prima possibile e comunque entro le 120 ore.

Il meccanismo d'azione non è quello di causare aborto e/o di danneggiare una gravidanza in atto, ma di INTERFERIRE CON I PROCESSI DI OVULAZIONE.

L'UPA (unico nome commerciale ELLAONE) ha dimostrato di prevenire l'ovulazione  sia prima sia dopo l'inizio della salita dell'LH, ritardando l'ovulazione per almeno 5 giorni. Altri meccanismi  menzionati  che si associano sono le alterazioni del muco cervicale che intrappola lo sperma, interferenza con le funzioni del corpo luteo.

L'UPA può essere assunto prima, durante o dopo un pasto, in qualsiasi momento del ciclo mestruale, se la donna sta utilizzando un contraccettivo ormonale, può continuare ad assumere la pillola anche dopo l'assunzioe di UPA, ma deve utilizzare un metodo contraccettivo  come il profilattico fino all'inizio del successivo flusso mestruale.

La donna deve comunicare al medico se sta assumendo o ha recentemente assunto uno qualsiasi di questi farmaci:

  • medicinali usati nel trattamento dell'epilessia
  • medicinali usati nel trattamento dell'infezione da HIV (ritonavir)
  • medicinali antibiotici per infezioni batteriche come la rifampicina
  • piante medicinali come l'erba di San Giovanni (hypericum perforatum) usata come antidepressivo e ansiolitico.

Concludo affermando che in relazione alla diversa percentuale di efficacia e alla finestra d'azione dei vari preparati, l'efficienza complessiva del preparato a base di ULIPRISTAL ACETATO (UPA) supera quella del LEVONORGESTREL.
Pertanto, il preparato a base di UPA dovrebbe essere considerato quale metodo di prima scelta.

Va infine sottolineato che la contraccezione d'emergenza non è sempre efficace, poichè può solo ridurre il rischio di una gravidanza indesiderata.

 

Fonte: POSITION PAPER SULLA CONTRACCEZIONE D'EMERGENZA, revisione del 20 aprile 2013 della SIC Società Italiana della Contraccezione

Autore

blasinicola
Dr. Nicola Blasi Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso Università di BARI.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Bari tesserino n° 4485.

8 commenti

#1
Utente 564XXX
Utente 564XXX

Mi scusi dottore, avrei un paio di domande a riguardo:
*Dal concepimento alla nidiazione quanto tempo trascorre?
*nel dire "non impedisce una gravidanza " intende che non crea danni dopo l'annidiamento oppure che non impedisce l'annidiamento?

Grazie

#2
Utente 564XXX
Utente 564XXX

Le spiego la mia situazione:
11/14/18/19 marzo ho avuto rapporti non protetti.
I giorni 16/17 ho notato del muco filante.
Il 21 ho preso la pillola ellaone, quindi successivamente all ovulazione.
Nel caso fosse avvenuto il concepimento, ellaone come agisce?
Blocca l'annidiamento?
Oppure quando si dice: non ha effetto su gravidanza già iniziata, si intende che non interrompe il già avvenuto nidiamento?
Grazie

#3
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Si chiama contraccezione di emergenza , quindi deve prevenire una gravidanza indesiderata, altrimenti si definirebbe "PILLOLA ABORTIVA " come la RU486 somministrata soltanto in Ospedale, con i criteri della legge 194/78
Quindi la EllaOne se la fecondazione è avvenuta NON FUNZIONA.
Mi auguro di aver spiegato bene la differenza tra contraccezione di emergenza e pillola abortiva.
SALUTI

#4
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

L'annidamento nella cavità uterina avviene dopo che c'è stata la fecondazione (prima tappa di una gravidanza) ,
Dalla fecondazione in poi la contraccezione d'emergenza NON FUNZIONA PIU' (sia EllaOne , che Norlevo e similari )
SALUTI

#5
Utente 564XXX
Utente 564XXX

Buongiorno, ieri pomeriggio, al 30 giorno del ciclo ho effettuato il test di gravidanza precoce fino a 4 giorni prima ed è risultato negativo.
Ho trovato piccole tracce di sangue che di solito avvertono l'arrivo del ciclo ma ancora nulla.
Oltre ad aspettare, cosa devo pensare?
Grazie

#6
Dr. Nicola Blasi
Dr. Nicola Blasi

Soltanto un ritardo , legato ad alterazioni del clima ormonale.
Se il test è negativo nessun problema

#7
Utente 564XXX
Utente 564XXX

A cosa è dovuto esattamente?
Io penso che l assunzione di Ellaone sia post ovulazione.
Oppure questa condiziona il ciclo in altro modo?

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche contraccezione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati