Come evolve il rapporto di coppia dopo tanti anni di matrimonio? La sessualità e il modo di relazionarsi con il partner si modifica nel tempo e la menopausa con i vari cambiamenti che apporta nelle donne influisce in vari modi sulla vita sessuale della coppia.

La sessualità in menopausa a volte è caratterizzata dalla presenza di problemi che non riguardano solo la donna, ma anche il partner.

 

I disturbi lamentati più frequentemente sono:

  • La diminuzione o l’assenza del desiderio sessuale
  • La diminuzione o l’assenza dell’eccitazione
  • La riduzione delle sensazioni e di piacere durante il rapporto fino all’incapacità di raggiungere l’orgasmo
  • Dolore durante la penetrazione (dispareunia) dovuto alla scarsa o assente lubrificazione causata dalla secchezza vaginale determinata dall’atrofia vulvovaginale legata alla menopausa
  • Disfunzione erettile maschile

Questi disturbi sono perfettamente risolvibili e possono derivare da una serie di fattori di varia origine, di natura biologica, ormonale, psicologica e relazionale.

Per risolvere questi problemi bisogna prima di tutto parlarne, con il partner e con specialisti del settore, non bisogna ignorarli facendo finta che tutto va bene, pensando che ormai vista l’età è normale non avere più una intimità e una sessualità appagante.

Le figure professionali a cui rivolgersi quando ci sono questi problemi sono il ginecologo, l’andrologo e il sessuologo.

Le terapie di cui oggi disponiamo sono varie e possono essere personalizzate sulla paziente e sul partner a seconda del problema specifico, che spesso non è solo un problema organico ma è anche un problema che riguarda il modo di affrontare e di vivere il rapporto di coppia una volta raggiunta la mezza età, spesso non si riesce più a comunicare realmente con il proprio partner.

A volte ci sono rancori, insoddisfazioni, non dette, che minano il rapporto, portando progressivamente alla perdita di quelle caratteristiche che dovrebbe avere in una coppia di sposi che continuano ad amarsi e che hanno ancora la voglia di stare insieme in modo complice, intimo e gioioso.

Rai uno due sere fa, ha mandato in onda un film, “Il matrimonio che vorrei” che vede come protagonisti Meryl Streep e Tommy Lee Jones nel ruolo di una coppia di mezza età, Kay e Arnold, che sono sposati da trentun anni, con abitudini di vita ben radicate e che sono ancora innamorati devoti e fedeli l’un l’altro.

Ma, ora che i figli ormai grandi e indipendenti sono andati via di casa, Kay si sente sola, soprattutto perchè è insoddisfatta della sua vita matrimoniale, del suo rapporto di coppia con il marito, con cui non ha più una vita sessuale da quasi cinque anni e dormono in camere separate.

Però, quello che la ferisce e la fa soffrire di più, è la mancanza di complicità, di vicinanza, di contatto intimo con Arnold, che invece sembra soddisfatto di questa vita monotona, abitudinaria e scolorita che ha perso quel clima di intimità e di vitalità che c’era stato in passato.

Kay decide di rivolgersi a un famoso specialista, il dottor Feld, interpretato da Steve Carrel e convince lo scettico e riluttante marito a partire con lei per seguire una settimana intensiva di terapia di coppia, pagata con tutti i suoi risparmi, al fine di rivitalizzare il suo matrimonio, e di riaccendere la passione e la complicità nel loro rapporto.

Se non l’avete già visto vi consiglio di vederlo o di ri-vederlo perché da questo film emergono i problemi che più frequentemente si vengono a verificare nelle coppie dopo tanti anni di matrimonio e che sono motivo di richiesta di aiuto per noi ginecologi.

LA MANCANZA DI CONTATTO FISICO E DI INTIMITÀ NEL MATRIMONIO

 “Quando è stata l’ultima volta che mi hai baciato? Quando è stata l’ultima volta che mi hai abbracciato?” Chiede Kay ad Arnold.

E ancora dal terapeuta:

Dottor Feld:

“Kay perché è così importante fare questa terapia di coppia?”

Kay:

Per tornare ad essere finalmente una coppia…”

Arnold:

“Una coppia… se non siamo una coppia noi, non vedo chi lo sia!”

Kay:

“Arnold mi toccava sempre…il braccio, la spalla… solo perché lo desiderava…ora non lo fa più”

Dottor Feld:

“Kay, lei tocca suo marito?”

Kay:

 “Non gli piace…e quindi…”

Dottor Feld:

“Arnold è vero quello che dice Kay… non le piace essere toccato?”

Arnold:

“…Non lo so…non ci penso molto…”

Kay:

“L’impressione è che non ci sia niente che ci tiene insieme… se non la casa…”

Arnold:

“Niente che ci tiene insieme?...come trentun anni di …matrimonio!!!”

Dott Feld:

“Matrimonio…che significa per lei questa parola Arnold?”

Arnold:

“Significa un certificato di matrimonio…luce, gas e telefono… due figli da…oh questa..Kay…hai veramente perso la testa!

Kay:

“…Non parliamo mai di niente…”

Arnold:

“Oh…Cosa c’è che non so di te? Di Ayleen, delle gonne che ha comprato…se è tornata dalla Polinesia con la collanina…”

Kay:

“No…non intendo questo…voglio dire che io non dico ad Arnold che cosa penso…e quindi non so neanche che cosa pensa lui…”

 

Quanti di voi si riconoscono e vivono le stesse sensazioni di Kay e Arnold?

                                                                 

                                                              Dr.ssa Vincenza De Falco

 Argomenti correlati:

- MENOPAUSA? PARLIAMONE!: Il calo del desiderio sessuale è un altro disturbo che la maggior parte delle donne lamenta in menopausa. In parte è una logica conseguenza della scarsa lubrificazione e del dolore vaginale che interviene durante i rapporti, ma ci sono altre componenti che concorrono a determinare il calo della libido.La nuova situazione ormonale può influire sul desiderio sessuale…

Leggi tutto…: https://www.medicitalia.it/salute/ginecologia-e-ostetricia/214-menopausa.html

 - SECCHEZZA VAGINALE: DOMANDE E RISPOSTE: La menopausa è caratterizzata da una drastica riduzione degli estrogeni che non vengono più prodotti a livello ovarico, situazione che si ripercuote anche sulla vulva e sulla vagina. Si assiste quindi ad un processo progressivo nel tempo di assottigliamento delle mucosa vaginale, una riduzione delle secrezioni, del trofismo vaginale e vulvare, per cui la secchezza vulvovaginale appare sempre più evidente e causa difficoltà ai rapporti…

Leggi tutto…: https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1504-secchezza-vaginale-domande-risposte.html

- MENOPAUSA GIORNATA MONDIALE: SECCHEZZA VAGINALE E SONDAGGIO ADERENZA TERAPEUTICA: La secchezza vaginale, che noi ginecologi chiamiamo atrofia vulvovaginale.E’ un disturbo che se non viene curato, nel tempo è destinato progressivamente a peggiorare, ed è causa di rapporti dolorosi, bruciore, prurito, a volte di perdite di sangue dalla vagina, fino ad arrivare al punto che la donna è costretta a rinunciare ad avere rapporti sessuali con il partner.In queste situazioni non è solo la donna a soffrire, ma anche il marito, il compagno, magari di una vita, prima felice, piena di intesa affettiva e sessuale che improvvisamente e progressivamente si deteriora a causa di un problema fisico che poi si ripercuote anche a livello psicologico.Spesso anche il partner della donna in menopausa può avere altri problemi, malattie croniche che necessitano di assunzione di terapie farmacologiche, che si ripercuotono negativamente sulla sessualità…

Leggi tutto...: https://www.medicitalia.it/news/ginecologia-e-ostetricia/6076-menopausa-giornata-mondiale-secchezza-vaginale-sondaggio-aderenza.html

- VIBRATORE IN MENOPAUSA: MIGLIORA IL SESSO E LA SECCHEZZA VAGINALE: “La mancanza di estrogeni che si verifica quando una donna va spontaneamente in menopausa o quando subisce un intervento chirurgico di asportazione delle ovaie ad esempio per un cancro, diminuisce l’afflusso di sangue nella regione pelvica.Questo comporta secchezza e atrofia vaginale o un indebolimento del tono muscolare che può portare a disfunzioni sessuali e sesso doloroso.I vibratori possono migliorare la salute sessuale e pelvica perché stimolano l’afflusso di sangue nella regione pelvica e vulvovaginale aumentando l’umidità vaginale e migliorando il problema delle secchezza…”

 Leggi tutto…:https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/4295-vibratore-menopausa-migliora-sesso-secchezza-vaginale.html