Cellule staminali curano la Maculopatia?

Dr. Luigi MarinoData pubblicazione: 28 marzo 2018

Un recente lavoro scientifico presentato dal dottor da Cruz consulente del Moorfields Eye Hospital di Londra pubblicato su Nature Biotecnologie il 19 marzo 2018

descrive l’uso di cellule staminali nella cura della maculopatia senile di tipo

essudativo.

Iniettore cellule staminale

L'iniettore del patch di cellule staminali

 

Questo team di chirurghi oculisti è stato il primo ad utilizzare cellule staminali embrionali umane (hESC) per il trattamento terapeutico di una Maculopatia senile di tipo essudativo (AMD).

Il dato davvero interessante e’ che usando questo Patch di cellule staminali embrionali umane hESC ,non c'è bisogno di far effettuare al paziente alcuna terapia dimmunosoppressione sistemica.

Oggi è finalmente disponibile per i chirurghi oculisti un patch di cellule staminali embrionali umane (hESC) adagiate su di una piccolissima membrana sintetica, creando così una struttura rigida che può essere iniettatta attraverso una piccola apertura nel bulbo oculare sino a sotto la retina (nella zona maculare).

 

 

I medici oculisti per fare questa manovra chirurgica utilizzano un piccolo iniettore ed insescono un patch 6 x 3 mm nello spazio sottoretinico, proprio sotto la fovea (la parte più nobile della Macula).

Questa tecnica chirurgica richiede all'incirca un’ora di tempo in anestesia locale.

I pazienti trattati con il patch di cellule staminali embrionali umane (hESC) hanno guadagnato decimi di visus in maniera “impressionante”.

Un altro studio di Oculisti giapponesi che avevano utilizzato solo iPSCs si è dimostrato efficace nel fermare la progressione dell’ AMD, ma il loro trattamento non ha mai migliorato la visione.
 Gli scienziati giapponesi hanno utilizzato cellule staminali pluripotenti (iPSCs), che riducono davvero al minimo il rischio di un rigetto, ma devono essere raccolte da ogni singolo paziente e coltivate per un lunghissimo periodo di tempo, prima che possano essere utilizzate.

 

VEDI ANCHE
www.aaojournal.org

www.aao.org
American Academy of Ophthalmology

#realvision

#profluigimarino

Autore

luigimarino
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università degli Studi di FIRENZE.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 35175.

1 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche maculopatia 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati