Utente 265XXX
Egregio Dottore,

Sono affetto da una forma di Reflusso Gastroesofageo che perdura dal mese di aprile dell' anno corrente, recatomi da un Gastroenterologo mi è stato consigliato di assumenre Pantoprazolo al fine di risolvere il fastidioso disturbo che mi accompagnava, in data 28/04 mi sono recato in un laboratorio di analisi privata per delle analisi del sangue e scoperto l’ esito sono stati riscontrati dei valori anomali nell’ Elettroforesi Proteica che le elencherò qua sotto:

Albumina % 68,6 ( da 55,8 a 66,1 )
Beta 1 Globuline % 3,8 ( da 4,7 a 7,2 )
Albumina 4,87 ( da 4,02 a 4,76 )
Beta 1 Globuline 0,27 ( da 0,34 a 0,52 )
Gamma Globuline 0,79 ( da 0,80 a 1,35 )

Nei mesi successivi ho avuto degli episodi sporadici di reflusso che ho talvolta trattato con un ciclo di Pantorc per due settimane recentemente e occasionalmente con sciroppo antireflusso Noremifa o Riopan gel; da un paio di settimane mi è praticamente scomparso tutto ma, l’esito delle ultimissime analisi del sangue svolte in data 24/08 riporta ulteriori valori sballati nella Elettroforesi delle Proteine:

Albumina % 70,4 ( da 55,8 a 66,1 )
Beta 1 Globuline % 4,0 ( da 4,7 a 7,2 )
Beta 2 Globuline % 2,8 ( da 3,2 a 6,5 )
Gamma Globuline % 10,9 ( da 11,1 a 18,8 )
Beta 1 Globuline 0,26 ( da 0,34 a 0,52 )
Beta 2 Globuline 0,18 ( da 0,23 a 0,47 )
Gamma Globuline 0,71 ( da 0,80 a 1,35 )

Dopo la lettura delle analisi del sangue di Aprile mi sono recato dal mio medico di base il quale mi ha notificato i valori sballati associandoli a un ipotetica disidratazione dovuta a un consumo limitiato di acqua abbinato a un eccessivo consumo di carne. Io in questo periodo ho bevuto davvero molto e francamente non mi risulta di aver esagerato con la carne ( visto anche che faccio fatica a masticarla e ingoiarla vista la disfagia lieve indotta dal reflusso ). Le notifico che molto spesso in questi mesi ho avuto la diarrea probabilmente indotta dal pantoprazolo; Rivolgendomi in data odierna dal mio medico di fiducia dopo avergli fatto vedere i valori sballati mi ha rassicurato, ma ha associato tali valori a un ipotetica sindrome autoimmune ( ovviamente ancora da verificare in modo approfondito ). La mia domanda è, tali valori bassi possono dipendere dal mio "calvario gastro-intestinale" passato in questo periodo tra farmaci annessi e disturbi... oppure potrebbe esserci qualcosa di serio? La informo che nei precedenti esami svolti di Aprile sono in un valore di 37,2 ( 20,0 - 45,0 )

In Attesa di un suo riscontro Le porgo Cordiali Saluti

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
i dati che riporta [con riserva su un ultimo riferimento che mi risulta incomprensibile: «nei precedenti esami svolti di Aprile sono in un valore di 37,2 ( 20,0 - 45,0 )»] non mostrano nulla di significativo né in relazione al Suo problema di reflusso gastroesofageo, né in senso assoluto.
Se non è in possesso di analoghi dati precedenti, potrebbe essere utile ripetere l'esame nel medio termine per confermare che valori di questo genere rappresentino la Sua personale "normalità".
Saluti,
Dr. Francesco Marchi
Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica

NB: il consulto on-line ha carattere puramente informativo