Vaccino covid infezione in atto

Buongiorno, recenti analisi delle urine hanno evidenziato un'infezione delle vie urinarie (klebsiella pneumoniae carica 10 milioni).
È una recidiva, mi porto dietro l'infezione da agosto.
Sono un soggetto della categoria "estremamente vulnerabili" (cardiopatia ischemica, bpco, diabete) e a breve dovrò sottopormi a vaccino covid (Pfizer o moderna).
Chiederò al centro per sicurezza al momento del vaccino, ma vorrei un consiglio.
È possibile vaccinarsi con un'infezione delle vie urinarie (asintomatica) oppure devo debellarla prima?
Se non modificherò nulla, mi vaccinerò dopo 4 giorni dal termine della cura antibiotica (non so però se l'infezione sarà debellata).
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,3k 119
Che ci sia infezione urinaria o no, il vaccino lo può fare liberamente quando vuole anche se assume antibiotici. Non interferiscono.

Dr. Claudio Bosoni

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa