Rossore dolore al pene

Buonasera a tutti,
Spiego in sintesi cosa mi sta succedendo, a settembre 2012 un partner che frequentavo mi ha comunicato di essere positivo alla sifilide, naturalmente vado in un centro mst x gli esami di routin che faccio cmq semestralmente. Ho effettuato gli esami a settembre e poi a novembre entrambi negativi.
A gennaio riscontro un'infiammazione dei linfonodi sul lato dell'inguine sinistro ed una sorta di bruciore/fastidio ed arrossamento del pene soprattutto il tratto urinario. Effettuo tutti gli esami compreso quello x artrite (visto che anche l'anno prima avevo x mesi i linfonodi gonfi sempre nell'inguine) e tiroide visto anche la perdita di peso (8 kg senza nessuna dieta) ed urinocultura, rifatta a fine febbraio x scaramanzia. tutto negativo! Ad oggi sono trascorsi 3 mesi ed il problema anche se non drammatico persiste anche se solo come una sorta di fastidio. Calcolando che il mio medico ogni volta che ritorno da lui pensa che io sia fobico. Cosa potrebbe essere? Quali altri esami consigliate?
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,la presenza di una MST si evidenzia con la visita e con gli esami.Nel Suo caso,con una negatività su tutti i fronti,non procederei nel sottoporsi ad altri esami ma a visite periodiche (ogni 6 mesi),per 2 anni.Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Concordo con lei ma sta di fatto che ormai sono 4 mesi che ho i linfonodi gonfi dell'inguine ed a volte del collo e dolore periodico con rossore al pene...
Vorrei che passassero
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...non vedo un nesso di causa/effetto tra l' ipertrofia dei linfonodi del collo e quelli inguinali,nonche' con l'iperemia del glande.Cordialita'

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio