Spermatozoi con motilità progressiva

Salve,
siamo alla ricerca di un figlio e vi scrivo perchè vorrei un parere sui seguenti valori seminali:

aspetto: normale
reazione: alcalina
volume: 2,5 ml
viscosità: normale
tempo di fluidificazione: normale
concentrazione (miLioni/ml): 40
spermatozoi totali (milioni): 100
spermatozoi con motilità progressiva (%) : 20
spermatozoi con morfologia normale (%) : 30
MSC (spermatozoi con motilità progressiva in milioni/ml) :
dopo 60 minuti: 8 dopo 120 minuti: 5 dopo 180 minuti: 3
FSC (spermatozoi con motilità progressiva e morfologia normale in milioni/ml)
dopo 60 minuti : 5 dopo 120 minuti: 4 dopo 180 minuti: 2
SMI (indice di motilità spermatica: fornisce una valutazione oggettiva della qualità del seme)
dopo 60 minuti: 40 dopo 120 minuti: 32 dopo 180 minuti: 25
Test di longevità (spermatozoi con motilità progressiva in milioni)
dopo 60 minuti: 20 dopo 120 minuti: 15 dopo 180 minuti: 9

osservazioni: rare emazie (2-3 x c.m.)
leucociti parzialmente disfatti

TESTOSTERONE 2,67
F.S.H. 7,1
L.H. 3,8
PROLATTINA 115
T3-LIBERA 3,6
T4-LIBERA 0,96
T.S.H. 1,240
ESAME CULTURALE SPERMA
MATERIALE ESAMINATO SPERMA
ESAME CULTURALE NEGATIVO PER GERMI COMUNI


Vi ringrazio per l'attenzione
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

sembra essere presente una significativa riduzione della motilità dei suoi spermatozoi.

A questo punto è bene sentire o risentire in diretta il suo andrologo di fiducia e con lui completare le relative indagini diagnostiche di routine: ecografia delle vie uro-seminali, ecocolordoppler delle vene spermatiche ed altro che eventualmente le sarà indicato.

Nel frattempo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-e-realta-sul-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-e-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-di-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Attivo dal 2016 al 2018
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
Per la corretta valutazione dello spermiogramma mancano la sede della raccolta e il tempo in ore di astinenza. In assoluto la produzione sembra essere discreta (40 mil/ml). Non è molto attendibile il fatto che gli spermatozoi integri siano in percentuale maggiori (30%) degli spermatozoi con mobilità progressiva (20%) e comunque, come riporta il dato FSC (spermatozoi funzionali pari a 5 mil/ml), la qualità è relativamente bassa (12.5%) e infatti il SMI è altrettanto basso. Il tutto può derivare da un discreto stato di sofferenza prevalentemente epididimale (gli epididimi sono la sede di maturazione e mobilizzazione degli spermatozoi) da congestione infiammatoria prostato-epididimale. Mancano diversi ormoni per poter valutare il profilo endocrino, tuttavia il valore di FSH è ai limiti superiori indicando una disfunzione anche in sede produttiva (cellule di Sertoli), il testosterone è relativamente basso con uno stimolo LH non efficace (il rapporto è 2.4 e deve superare 5) indicando una disfunzione in sede regolativa. In sintesi è evidente che sussistono non pochi problemi che l'andrologo dovrà valutare con gli opportuni esami relativi alla struttura e funzione genitale e agli aspetti più generali (metabolismo, ossidazione, immunità).
[#3]
dopo
Utente
Utente
vi ringrazio per la celere risposta
Il campione è stato prelevato a casa e trasportato presso il laboratorio raggiungibile in auto in circa 20minuti.
L' astinenza è pari a 5 giorni.
Dimenticavo: sono presenti calcificazioni prostatiche
Lo specialista al quale mi sono rivolto mi ha detto di non preoccuparmi e mi ha prescritto degli integratori (fertiplus e idiprost gold), ma mi sembra chiaro che invece dovrei preoccuparmi...
Nei prossimi giorni consulterò sicuramente un altro andrologo.
Vi ringrazio nuovamente per la disponilità...spero che esista una soluzione ai miei problemi.
[#4]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
Cara lettrice,

le alterazioni della motilità degli spermatozoi , dovrebbero essere confermate o smentite da almeno un altro esame seminale da effettuare a distanza di almeno 20-30 giorni
Se venisse confermata la basa motilità diventa doverosi fare accertamenti ecografici petr escludere patologie testicolari o epididimarie. Nojn ci sono fattori ormonali patologici. alcuni farmaci potrebbero avere un effetto mpositivo sulla motilità degli spermatozoi.
Una visita ginecologia è doverosa, rapporti abbstanza frequenti (2-3 la settimana)
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]
Attivo dal 2016 al 2018
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
L'astinenza di 5 giorni porta la produzione oraria a 0.8 mil/ora, che è un valore decisamente basso e questo valore andrà confrontato con un altro spermiogramma eseguito con un intervallo più idoneo di 48-72 ore (servono poi le ore esatte). Il trasporto da casa può aver inciso negativamente sulla motilità progressiva degli spermatozoi che risente anche in modo importante della temperatura, da cui il valore minore delle forme normali; l'esame va eseguito con la raccolta del campione direttamente in laboratorio. Le calcificazioni prostatiche sono il segnale di condizioni infiammatorie di lunga data e probabilmente ancora attive. Decisamente molto meglio rivedere tutta la questione con un altro andrologo e eseguendo in modo più completo ed efficace gli esami: solo così sarà possibile avere la utile soluzione, che comunque richiederà tempi medi.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Egregi dottori,
ringraziandovi nuovamente per l'aiuto, colgo l' occasione per porgervi i miei migliori auguri di buone feste.
Vorrei aggiornarvi sulla mia situazione.
Non ho ancora effettuato un nuovo esame del liquido seminale, ma questo è il risultato della visita effettuata dal nuovo andrologo:
testicoli in sede di volume normale ed ecostruttura omogenea e tipica senza apprezzabili lesioni a risoluzione ecografica.A carico del didimo di destra si segnala formazione cistica di 3mm. Normale vascolarizzazione dei didimi al segnale color doppler. Assenza di alterazioni a carico degli epididimi bilateralmente. Normale quantità di liquido libero in vaginale bilateralmente.L' esame ultrasonografico color Doppler delle vene spermatiche interne non ha evidenziato, anche a seguito della manovra di Valsalva, la presenza di reflusso ematico bilateralmente (risposta tipo1 secondo Hirsch).
Prostata di volume leggermente aumentato (diametro A-P 28mm; diametro L-L 35mm) ad ecostruttura disomogenea con ampie aree fibrocalcifiche inscritte.
Sto assumendo bactrim compresse e voltaren supposte per 7gg poi per i seguenti 5gg dovrò assumere compresse di augmentin e tornare a controllo.
Posso sperare che la cura comporti poi un miglioramento dello spermiogramma?
[#7]
Attivo dal 2016 al 2018
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
Non essendo stata rilevata presenza batterica non vedo l'utilità di una terapia con antibiotici che anzi potrebbe avere effetti negativi sulla qualità spermatica. La valutazione ecografica svolta sembra confermare una storia almeno di medio periodo relativa a congestione infiammatoria prostatica e ancora in corso. La ciste del didimo dx è stata evidentemente ritenuta innocente. Come già detto ci sono altri diversi aspetti da verificare che sono altrettanto importanti per comprendere il quadro complessivo della sua situazione. In ogni caso, qualunque sia il percorso terapeutico che l'andrologo svilupperà, tenga presente che una verifica di efficacia sullo sperma va fatta non prima di 6 mesi dall'inizio della terapia ricostitutiva.
[#8]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Segua le indicazioni ricevute e, sempre con il suo andrologo di riferimento, ripeta con la tempistica corretta ed in un laboratorio dedicato, l'esame del liquido seminale.

Anche a lei i miei migliori auguri per un felice 2017!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio