Disfunzione erettile e sperma

Gentili dottori,
con mio marito abbiamo iniziato il percorso - speriamo subito fruttuoso - di avere un bambino.
A causa del suo lavoro che lo vede costretto a fare la spola fra la nostra cittadina e la città in cui presta servizio, abbiamo deciso di avere dei rapporti mirati, sfruttando la regolarità del mio ciclo e dunque i giorni presumibilmente fertili.
Nel mese di Gennaio abbiamo avuto tre rapporti mirati ma a Febbraio è arrivato, puntuale, il ciclo.
A febbraio abbiamo riprovato con cinque rapporti mirati. A marzo scopriremo se la cicogna è già in viaggio o dobbiamo riprovare.
Vengo alla domanda...
La programmazione del concepimento ha messo in ansia mio marito e, nonostante non abbia MAI avuto di questi problemi, ad ogni rapporto gli capita di perdere l'erezione, in quanto - afferma lui - ha una sorta di "ansia da prestazione" legata alla "posta in gioco".
Si tratta di un problema a singhiozzo. Durante il rapporto ha uno/due momenti di black out, ma poi tutto ritorna alla normalità e il rapporto si conclude come deve. Il quesito che ci è sorto è il seguente; perdere l'erezione durante il rapporto, compromette la qualità dello sperma? Può avere una qualche influenza sull'esito finale del concepimento?

Mi dispiace lui sia entrato in questo circolo vizioso della mente, ma purtroppo con il suo lavoro avevamo poche alternative...

Vi ringrazio anticipatamente delle riposte che ci darete.
Il Vostro è un servizio prezioso!

[donna, 29 anni]

P.s. mio marito ha 31 anni
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Cara Utente,la mia pluriennale esperienza é, purtroppo,ricca di episodi analoghi che minano il rapporto di coppia in quanto penalizzano la spontaneità della funzione sessuale.Comunque,la,per ora parziale,defaillance non penalizza il potenziale di fertilità.Inoltre,in tutto il mondo si attende perlomeno un anno prima di definire la coppia infertile,cioè che non riesce a concepire.Sterile é la coppia che non può concepire.Suo marito si è sottoposto ad una visita andrologica?Ha mai eseguito uno spermiogramma?Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, La ringrazio per la sua celere risposta. Mio marito, di carriera militare, si è sottoposto a diverse visite e nessuna ha rilevato problematiche. Congiuntamente all'assenza di altri sintomi, non ha mai eseguito una visita privata presso uno specialista, ne uno spermiogramma.
Ce lo suggerisce?
Essendo solo il secondo mese che proviamo (fra l'altro ancora senza risposta), non siamo allarmati del fatto che possa esserci una componente medica, ma semplicemente volevamo far chiarezza sulla eventuale compromissione della qualità dello sperma in conseguenza a deficit dell'erezione.
Mi pare di aver capito che non è compromessa,giusto?
Aggiungo che abbiamo fatto le analisi preconcezionali ed è risultato tutto nella norma ad entrambi. Inoltre ho eseguito ecografia interna e assumo integrazione di acido folico giornaliero da Settembre.
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...i figli si cercano in due.Lei é stata visitata dal ginecologo?Analogamente il maschio dovrebbe sottoporsi ad una visita andrologica e, ovviamente,eseguire uno spermiogramma.Cordialità.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione!
Ormai aspetteremo l'esito di Marzo (se cicogna o ciclo) ed eventualmente provvederemo a programmare una visita al maschile...
Dobbiamo allarmarci o il suo è solo un suggerimento per far tutto per bene?

Grazie ancora
Buona Serata
[#5]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...é la prassi.Cordialità.
[#6]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Unitamente alle riflessioni del dr. Izzo, la invito a leggere questo articolo, sulle possibili complicanze sessuologiche da rapporti mirati ed infertilità


https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1839-infertilita-coppia-psiche-e-sessualita.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#7]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio per i Vostri interventi!

Ho letto l'articolo e rispondo con sincerità che essendo solo al secondo tentativo (ancora con esito non definito), non siamo in ansia. Semplicemente volevamo avere questo chiarimento sull'eventuale rapporto perdita di erezione / qualità sperma proprio per riprendere con serenità l'attività sessuale.
Qualche defiance legata ad uno stato emotivo - adesso lo sappiamo - rimane fine a sé stessa e quindi siamo più tranquilli. Tutto qui!

Grazie ancora

Cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio