Utente 443XXX
Salve ho 24 anni e da sempre ho sofferto di dolori al glande per il fatto che come lo tiro fuori dal prepuzio e lo sfioro semplicemente con un dito mi causa dolore rendendo sempre difficoltosa anche la pulizia. Leggendo su vari siti compreso medicitalia su cui mi sono appena registrato ho letto che tra tutte le soluzioni le migliori sono o la circoncisione o tenerlo fuori dal prepuzio a contatto con la biancheria intima per un po di tempo in modo che si formi la cheratina. Io ho provato a tenerlo scoperto nella biancheria intima ma è una cosa che mi renderebbe la vita impossibile dal dolore. E per questo motivo non intendo farmi circoncidere perché se l ipersensibilità che mi provoca questi dolori non sparirebbe subito come farei a condurre una vita normale? Voi cosa consigliate ?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi purtroppo le devo dire che, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo specifico problema a livello del suo glande e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare, sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 443XXX

Grazie per la risposta. Comunque sono già andato 5 anni fa da un andrologo e mi ha proposto solo la circoncisione che come le ho già scritto se dopo la circoncisione i dolori non sparirebbero subito io non potrei neanche più camminare per il dolore. So che comunicando soltanto tramite un sito è impossibile stabilire la causa precisa del problema ma comunque la visita che ho fatto 5 anni fa è stata totalmente inutile. Lei può fornirmi un elenco delle possibili cause del problema? E suggerirmi qualche terapia da provare o qualsiasi cosa da provare che non sia la circoncisione? Così io inizio a discuterne con il mio medico di base e poi eventualmente farò una visita da un altro andrologo. Io vivo in provincia di cuneo e non saprei proprio da chi andare a fare un altra visita anche lontano da dove vivo io non conosco nessun bravo andrologo e temo di spendere di nuovo i soldi e di sentirmi ripetere che non ci sono alternative alla circoncisione. Grazie anticipatamente per la risposta che mi fornirá.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Problemi anatomici, neurologici, infiammatori, dermatologici, psicologici ed altro ancora.

Come vede ogni problema ha poi le sue specifiche "sotto-cause" e le relative, a volte complesse, terapie.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 443XXX

Mi può gentilmente suggerire delle terapie che io discutero prima con il mio medico di famiglia ? E poi se serve andrò di nuovo da un andrologo ma non ho idea da chi andare?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per suggerirle delle terapie dovrei compilare per lei un trattato sull'argomento non sempre facile e comprensibile per chi non ha una formazione medica specifica.

Tra l'altro il sito non ha questo "compito terapeutico"; infine le ricordo che generalmente risulta sempre non positivo portare ad uno specialista indicazioni terapeutiche suggerite via internet da altro specialista che per giunta non ha alcuna idea reale della possibile causa che è alla base del suo complesso problema.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 443XXX

Le faccio un ultima domanda: il gineval crema può contribuire a eliminare il dolore al tocco e allo sfregamento? Grazie in anticipo.

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il prodotto, da lei indicato, è una crema gel emolliente, lubrificante e, in parte, lenitiva ... a lei le conclusioni...
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 443XXX

Lenitivo significa che forse può calmare un po il dolore rendendolo magari piú sopportabile giusto ? L'andrologo che mi ha proposto solo circoncisione mi ha detto che bisogna che si formi lo strato di cheratina senza però darmi altri consigli. Vorrei chiederle cosa si può fare per velocizzare il processo di cheratinizzazione che non sia circoncisione o tenere il glande scoperto nella biancheria intima? La ringrazio in anticipo per la risposta che mi fornirá e grazie anche per il tempo che dedica a me e a tutti gli altri lettori. Il vostro è un sito che ispira fiducia.

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ci sono strategie per "velocizzare il processo di cheratinizzazione", segua le indicazioni già ricevute.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 443XXX

Grazie x la risposta vedrò cosa riesco a fare durante il tempo libero. Le porgo i miei saluti.