Utente 444XXX
Salve,
ho 32 anni e ho un problema legato all'assunzione di un farmaco steroide, stanazololo (o Winstrol).
Io sono sempre stato ben allenato e fisicamente prestante (con integratori di vari tipi, ma tutte cose "normali" in vendita).
Sotto l'aspetto sessuale sempre molto attivo e con libido molto frequente e relativa erezione, quasi troppo talvolta, da crearmi situazioni di disagio (per esempio quando vedo una ragazza che mi piace al mare, e sono in costume da bagno).
Libido e ottimo funzionamento sessuale (oltre ad abbondante produzione di spermatozoi) presente tutto l'anno, non ho mai avuto cali.

A seguito di un periodo di stress la mia massa muscolare e le mie prestazioni in palestra erano notevolmente calate e non mi identificavo più in "me stesso" guardandomi allo specchio. Ho così deciso di farmi prescrivere qualche anabolizzante, andando a farmi vedere da un medico endocrinologo all'estero, a seguito di tutte le analisi fatte.
Essendo il mio livello di testosterone già alto nelle analisi, la prescrizione è stata minima: due pastiglie di stanozololo al giorno da 6mg, pian piano da aumentare a 3. Il tutto con un allenamento intenso e costante, e l'assunzione di 3000 calorie al giorno.
L'effetto è stato immediato, i miei muscoli hanno reagito benissimo, così come la forza.

Inizialmente ho continuato la mia attività sessuale, notando oltretutto un aumento di resistenza nella durata delle prestazioni.

Negli scorsi giorni ho avuto sintomi influenzali che ho curato il primo giorno con vix medinait e il secondo con actigrip (in tali giornate sospesi l'assunzione di winstrol). Dopo quei due giorni stavo bene, e uscii bevendo una certa quantità di alcol (una birra, una sambuca, un cocktail alcolico e una tequila).
Quella sera mi trovavo con una ragazza che mi piace molto, e finimmo a letto insieme.
Inizialmente ero molto eccitato, fin da fuori di casa, poi mentre stavamo per consumare il rapporto, a seguito di preliminari (in cui l'erezione era presente), il tutto smise di funzionare, la sensazione era di non avere nulla in mezzo alle gambe.
Una cosa terrifficante mai provata prima, se non un po' per emozione quand'ero un ragazzino di 16/17 anni, ma concettualmente era molto diverso.
Riprese a funzionare per pochi minuti. Panico, imbarazzo, disagio.

Specifico che lo stesso pomeriggio, eccitato all'idea di uscire con lei mi ero anche masturbato senza problemi e con la solita grande quantità di spermatozoi.

Il giorno dopo (cioè oggi)nonostante pensassi a lei, o ad altre situazioni eccitanti, non ha più funzionato nulla.
Preso dal panico sono andato al pc, e con immagini hard ho provato a masturbarmi e vi sono riuscito, ma con fatica, erezione scarsa, ed eiaculazione minima (e piacere provato molto poco intenso).

Ho contattato per email il medico il quale mi ha detto che sono scesi i livelli di testosterone, di sospendere stanazolo e fare una iniezione di Gonasi.

Seguo le indicazioni? Consigli? Ci aggiungo anche qualche rimedio naturale?

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non ho parole: lei eviti sue stupidate e quel medico andrebbe radiato Dall albo. Quella roba le iperstimola L ipofisi e le abbassa il beta esta estradiolo che è responsabile del mantenimento della libido. Testosterone un accidente. Quindi ha fatto un casotto vero e proprio. Ergo si trovi un medico che non faccia il delinquente di secondo lavoro che li c è da controllare anche che L ipofisi poveretta non abbia riportato danni. È tutto questo non si fa per internet
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 444XXX

La ringrazio per la risposta,
ho guardato su diversi forum di persone che hanno assunto winstrol, e tutte hanno avuto il medesimo problema, sistemato poi con un pct (cioè una terapia post ciclo).

Le dosi assunte da me sono molto più basse, e il periodo molto più breve, rispetto a quelle che ho letto.
Da me si parla di tre settimane scarse, con circa 12mg al giorno, mentre quelli che ho letto, hanno fatto cicli dalle otto alle dodici settimane con 50mg al giorno.

Vanno bene quindi secondo lei le iniezioni di gonasi per tornare alla normalità dei livelli?
Secondo il dottore con tre iniezioni in 10 giorni dovrebbe tutto tornare a posto.
Bene o male tutti i bodybuilder hanno fatto terapie a fine ciclo per tornare a livelli normali, poi chiaramente non rifarò più nessun ciclo, dopo questa esperienza..

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Credo sia il caso di farsi curare dal vivo come le ho detto.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 444XXX

Sono stato su dosaggi molto bassi, addirittura una cura mi sembra eccessiva. Volevo capire se queste iniezioni potevano avere un senso (gonasi), o meno.

Ho letto di molta gente che le ha prese per mesi, per problemi di impotenza o infertilità.