Peyronie

Salve gentili dottori,dopo tanto travaglio sembra che si sia arrivati a una diagnosi del mio problema.L' urologo mi ha detto che il mio problema derivi dall mio incurvamento del pene dovuto molto probabilmente ad un trauma,ed inzieremo una tera pia con ignezioni di verapamil e un integratore di carnitina che già sto assumendo.Ora scusate l la mia ignoranza ma se è stato un trauma a creare questo problema,le ignezioni che farò per non so quanto tempo non rischiano di peggiorare il problema?
Grazie
[#1]
Dr. Gabriele Fontana Urologo, Microbiologo, Andrologo 544 33
Salve,
non confonda:il Collega le avra'detto che la sua patologia Malattia di La Peyronie(sulla cui origine sappiamo ancora poco)PUO'essere dovuta ANCHE ad un pregresso trauma.(ma e'solo una ipotesi).
La terapia consigliata e' una delle tante che vengono impiegate a seconda del caso clinico.
Buona giornata.
Dr.gabriele fontana.

Dr. gabriele fontana

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr fontana, come mai al tatto il pene non presenta nessuna placca ma poi in erezione curva? È normale?
Grazie
[#3]
Dr. Gabriele Fontana Urologo, Microbiologo, Andrologo 544 33
Risalve,
non avendo riscontri clinici diretti posso dare solo delle risposte generiche:la"placca calcifica"e'gia'uno stadio avanzato della patologia che inizia,per farla semplice, con una "fibrosi".Gli stadi piu'iniziali sono anche quelli che hanno piu'possibilita' di miglioramento con una terapia locale.
Buona serata.
Dr.gabriele fontana.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore crede che la pentossifillina sia associato magari ad altri antiossidanti possa essere utile negli stadi iniziali? Grazie ancora.
[#5]
Dr. Gabriele Fontana Urologo, Microbiologo, Andrologo 544 33
Salve
Per ora segua la terapia in corso
Dr gabriele fontana
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, per ora sto assumendo solo l' integratore le iniezioni sono un po' contrario a farle per ora .... quindi pensavo ad una prima terapia orale e solo quando questa non avesse sortito alcun effetto,magari provare qualcosa di più invasivo. Ecco perché le ho chiesto se la pentossifillina, nel mio caso ( non ancora calcificato) potrebbe magari darmi dei risultati.... le sarei molto grato se mi desse il suo parere da medico. Grazie
[#7]
Dr. Gabriele Fontana Urologo, Microbiologo, Andrologo 544 33
Ripeto pentossifillina , propoli,integratori vari sono stati usati e vengono tuttora usati abbastanza empiricamente e senza certezze convalidate.
Buona giornata
Dr gabriele fontana
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore.Quindi secondo lei nello stato iniziale della malattia sono consigliate lo stesso le iniezioni di verapamil?
[#9]
Dr. Gabriele Fontana Urologo, Microbiologo, Andrologo 544 33
E'una terapia attuabile

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio