Utente 447XXX
Soffro da tempo di malattia di La Peyronie che mi procura una grave disfunzione erettile, scarsamente rispondente ai farmaci (nel senso che l'erezione viene persa facilmente e i rapporti, quando ci sono, sono brevissimi). Che consigli potete darmi sulla terapia con Prp? E' solo una sperimentazione o, prima di pensare all'intervento con protesi (sconsigliata dall'andrologo perché il protocollo della sua struttura proibisce gli interventi sui pazienti depressi come me) è un tentativo che vale la pena intraprendere?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

è una possibile strada da seguire ma ancora da ritenersi non definitiva; pochi Centri al momento sono stati conquistati da tale procedura e questo la fa ancora considerare una metodica "da sperimentare".

A lei e soprattutto al suo andrologo l'ultima parola.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com