Utente 467XXX
Salve, ho 34 anni e volevo esporvi il mio problema, circa due mesi fa mi hanno riscontrato una trombosi al pene dovuta forse ad un rapporto un po troppo intenso, questa trombosi e' stata curata con aspirina e Prisma 3 volte al di e nell'arco di 20 giorni e' sparita, l'urologo che mi ha visitato mi ha eseguito anche un ecodopler dinamico che non ha riscontrato nessuna placca fibrotica pero' ha riscontrato una leggera curvatura verso destra e mi ha parlato di possibile inizio di Peyronie e come cura mi ha prescritto Peironimev Plus x 3 mesi e cardio aspirina x un mese, oggi come vi dicevo dp due mesi nella visita di controllo risulta il trombo completamente riassorbito e a visita con palpazione nessuna presenza di placche, vorrei sapere se secondo voi posso ritenere la situazione completamente risolta o se anche senza placche e' possibile che il trauma abbia creato un problema di Peyronie ?Ci tengo a precisare che non ho mai ho mai fatto caso se prima di questo episodio la curvatura fosse gia presente. Vi chiedo gentilmente una risposta perche' sono due mesi che vivo ormai nella paura di questo problema e non so quando potro ritenermi del tutto fuori da questo problema
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

generalmente se "oggi, dopo due mesi nella visita di controllo, risulta che il trombo è completamente riassorbito e a visita, con palpazione, non è stata riscontrata nessuna presenza di placche", si può ritenere che la sua situazione clinica sia completamente risolta.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 467XXX

La ringrazio per la risposta dottore, quindi la deviazione da cosa puo essere dovuta da un discorso mio congenito? Senza la presenza di placche non penso si possa parlare di peyronie giusto?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, è l'ipotesi più probabile!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 467XXX

Grazie ancora dottore, un ultima cosa secondo lei quali potrebbero essere le altre ipotesi e per escludere la presenza di placche dp due mesi basta quella visita con palpazione o sarebbe utile ripetere l'ecodopler? Mi scusi amcora se insisto ma sono molto agitato
Un saluto

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se indicato dal suo andrologo, può essere indicata anche una ecografia di controllo e relativo ecodoppler.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com