Fimosi e rapporto a rischio

Salve dottori,


Volevo chiedere se in generale è pericoloso o a rischio di malattie avere dei rapporti protetti con fimosi? Quindi se si soffre di questo problema è meglio non avere rapporti sessuali per il fatto che il preservativo si sfili o altro?

Soffro di una lieve fimosi di conseguenza con il pene in erezione il mio prepuzio arriva fino sotto alla corona del glande. Ho avuto un rapporto sessuale protetto con una escort d'appartamento dall'inizio alla fine, però notavo che il profilattico non aderiva in modo omogeneo sul pene a causa del prepuzio che risaliva sino alla corona a causa dei movimenti. Per questo notavo che dal glande il profilattico mi dava l'impressione che avanzasse o che fosse sfilato più del dovuto (parte del serbatoio). So che forse sono problemi inutili ma avendo visto ciò mi sono preoccupato. O magari è del tutto normale se uno ha la fimosi?

* Preciso che il preservativo è stato infilato in modo corretto e non si è danneggiato.

Se si sfosse sfilato anche solo di pochissimo sarei a rischio di hiv?

Sono in panico e vorrei essere tranquillizzato.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
lei pone in infettivologia per la seconda volta un consulto che è stato già spostato in Andrologia.
Se il profilattico non si è sfilato e dunque il pene non è venuto a contatto con le pareti vaginali, il rapporto resta comunque definito protetto dalle MST che il condom previene.
Non è protetto dalle MST che il condom previene in percentuale minore o non previene affatto.
In primis l'infezione da HPV e la Sifilide.
Se avesse tuttavia timori per le MST sarebbe saggio che si rivolgesse ad un centro per MST della sua città onde essere valutato dai colleghi e screenato ai tempi canonici per le principali MST. Od a un Infettivologo di sua fiducia.
Sulla questione della fimosi la devo trasferire in Andrologia dove veri Andrologi, per inciso stia attento perchè quelli che si spacciano per Specialisti di questa branca non sono pochi e spesso sono ciarlatani, le potranno fornire informazioni puntuali.
Allo stato gli Andrologi di MI+ sono professionisti seri con vasta esperienza nel campo di loro pertinenza.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.mo utente

per le possibile MST segua le corrette indicazione del collega dott. Caldarola, mentre per l'ipotetica fimosi servirebbe una visita in diretta da parte dello specialista andrologo per valutare lo scorrimento del suo prepuzio ed eventuali segni clinici da infiammazione/infezione, in generale si parla di fimosi non serrata se il prepuzio scorre fino a scoprire il glande in condizioni di flaccidità mentre ciò non si verifica in erezione, invece con fimosi serrata si intende l'impossibilità di scorrimento del prepuzio sul glande sia a pene flaccido che in fase erettiva.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio per la vostrà disponibilità.

Chiedevo se in generale è possibile avere rapporti se si ha una fimosi non serrata e se quest'ultima può influire negativamente durante il rapporto dannegiando il profilattico o far si che si sfili facilmente anche con uso corretto di quest'ultimo?

Cordialità.
[#4]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
se nell'ipotesi avesse una fimosi non serrata è sempre consigliato l'uso del profilattico in caso avesse un rapporto sex, infatti lo stesso profilattico riduce la possibilità che si verifichi un traumatismo da scorrimento, probabilmente fino ad ora ha usato un profilattico poco idoneo al suo pene quindi provi a cambiare misura e/o marca.

Un cordiale saluto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio