Utente 438XXX
Buonasera.
8 mesi fa mi sono operato di un varicocele sx 3º/4º grado.
Da dopo l'operazione non ho sofferto più di problemi erettili dovuti da una fuga venosa diagnosticata da due andrologi.
Ho letto in un articolo che a volte questo intervento può temporaneamente eliminare il problema,spero che non sia così.
Se così fosse, vorrei sapere indicativamente in base alla vostra esperienza quando può durare questo "temporaneamente".
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,personalmente ho delle perplessità sulla veridicità di una fuga venosa ed anche sulla possibilità che un varicocele possa dar luogo ad una disfunzione erettile, e viceversa. Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Mi sono espresso male, chiedo venia.
So che non c'è nessuna correlazione tra il varicocele ed la fuga venosa. Ma tra l'operazione dello stesso d la fuga si. L'andrologo mi ha spigato che per una questione di idraulica dopo l'intervento chirurgico di varicectomia la situazione sarebbe migliorata. Non c'è un nesso causa/effetto tra varicocele e fuga venosa, ma c'è tra varicectomia e
fuga.
Fatto che sta che mentre prima avevo serie difficoltà ora sembra che va tutto bene.
Il medico operante ha scritto anche un libro: " andrologica vascolare. Varicocele-impotenza".
La domanda è: siccome ho letto che la varicectomia è una soluzione temporanea se era possibile quantificare.
Ringrazio il dr Rizzo per la pronta risposta d per l'interessamento.

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...personalmente non ho mai rilevato tale correlazione.So bene che alcuni, pochi,miei Colleghi, ipotizzano un quadro clinico differente, ma tant'è.Comunque,a maggior ragione, sarei tranquillo.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 438XXX

Anche l'andrologo che mi ha visitato prima e operato dopo, sostiene che la fuga venosa di per se non esiste ma è un manifesto, il più brutto aggiungo io, di un disturbo genetico del collagene. Da quello che ho capito la ricerca naviga ancora in acque sconosciute.
Detto ciò, se non ci sono esperienze a riguardo speriamo che la questione sia chiusa.
Di nuovo grazie e cordialità dr Izzo.

[#5] dopo  
Utente 438XXX

Buonasera egregi dottori.
Girando su internet ( sapendo che è una pratica pericolosa) ho trovato casi analoghi sui forum riguardo il nesso tra varicectomia e fuga venosa, e diversi articoli sul disturbo del collagene, elastina, integrità delle vene. Se qualche altro medico, oltre al pazientissimo dott Izzo, volesse raccontare la sua testimonianza o la sua esperienza ne sarei felice.
Grazie in anticipo.