Utente 476XXX
Buongiorno vi spiego brevemente, sono un ragazzo di 24 anni,
2 anni fa ho riscontrato più volte un problema di erezione durante il rapporto.
nel senso non riuscivo più a comandare io il pene, la voglia mi era diminuita e io sono sempre stato uno con il pene in erezione praticamente ogni volta che volevo io..per questo motivo avendo avuto rapporti con diverse ragazze in un periodo antecedente a ciò ho subito pensato di essermi preso qualche malattia..mi reco dall'andrologo, racconto la storia e passa alla visita si rende conto che ho un varicocele sinistro di 3° grado..mi spiega i vari procedimenti che si possono attuare però solo dopo aver fatto analisi sangue, spermiogramma e spermiocoltura..
analisi del sangue ok, spermiocoltura ok (quindi negativa)..il problema sta nello spermiogramma 1 mln di spermatozoi e 100% di forme anomale. decidiamo per il trattamento chirurgico..nel frattempo le mie erezioni non sono un granchè anzi devo sempre essere li a modo e concentrarmi a non perdere l'erezione e ad andare di mano quando durante il rapporto sento che sto per perderla nonostante non fosse nemmeno una erezione consistente.. Io ho sempre pensato che le due cose fossero collegate perché stranamente ho un problema erettivo e stranamente scopro questo varicocele..cercando su internet i pareri sono contrastanti ma a favore del non collegamento tra erezione e varicocele..fatto sta che questo mio dubbio si risolve nel momento in cui mi opera..fin dalla notte successiva ho ripreso ad avere erezioni notturne perfette (e dico perfette perché sono state erezioni notturne prolungate e che io stesso sentivo e potevo ben percepire)..anche durante il rapporto sessuale non ho più bisogno di aiuti (spedra nel mio caso)..posso farmi praticare del sesso orale che l'erezione non viene persa, riesco ad infilare il preservativo senza problemi e ad avere un rapporto completo e soprattutto sono in grado di decidere e comandare io stesso di avere un'erezione, proprio come prima di scoprire di avere un varicocele..c'è un però..dopo 23 giorni ho ripreso anche l'attività sportiva..dal giorno successivo ho ripreso a non sentire più mio il pene nel senso che la situazione è tornata come prima dell'intervento non decido e comando più io..lo sento meno persistente e meno rigido soprattutto alla base del pene..(penso che la mia legatura subinguinale della vene spermatiche intra ed extra funicolari siano saltate con lo sforzo e che tutto sia tornato come prima e che ho fatto una grandissima cavolata. secondo voi si può ri-operare e se si dopo quanto visto che sono stato operato solo un mese fa.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non fantastichi e ricontatti l'andrologo di riferimento affinche' possa porre una diagnosi andrologica
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Dottore qui non si tratta di fantasticare ma purtroppo è la realtà dei fatti..in ogni caso si può rioperarare? ? Se si dopo quanto?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...é stata diagnosticata la recidiva?Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 476XXX

buonasera dottore.
Sono riuscito con un po' di fortuna a farmi visitare oggi pomeriggio dal mio andrologo che mi ha operato. ha controllato il varicocele e secondo lui è tutto ok.
Gli ho raccontato delle erezioni post operazione e mi ha preso per "pazzo". Ha detto che non ha nulla a che vedere con l'erezione e che il mio problema sta nella testa. A quel punto gli ho chiesto come mai allora sono migliorate le erezioni notturne, i rapporti senza il bisogno di ausili e subito dopo aver effettuato uno sforzo fisico (forse troppo in fretta) tutto è tornato come prima? Mi manca la forza di controllarlo e per chi è uomo sa benissimo di cosa parlo sono sensazioni che si provano e sono belle chiare ed evidenti. Lui parla di problema psicologico, io invece la vedo personalmente in un altro modo. Si dice che ognuno è il miglior medico di se stesso, bene e io so di per certo perché l'ho provato sulla mia pelle che le erezioni post intervento di varicocele erano tornate come quelle di anni fa che solo al pensiero sessuale avevo un'erezione.
quindi le mie domande sono chiare e semplici, perché leggo di vostri colleghi che dicono che può esserci un collegamento tra varicocele e altri dicono di no?
la medicina non è matematica è vero però non stiamo parlando di reazioni a farmaci e terapie, ma parliamo di un discorso di circolazione sanguigna con varie vene e valvole che effettivamente sono situate in prossimità del canale erettivo. come può quindi non esserci correlazione? non sono l'unico a dire che ci sono stati miglioramenti dopo l'intervento di un varicocele, ma ho letto anche di altri utenti. Mi chiedo come mai certi dottori non sono favorevoli al fatto che possa esserci un collegamento dal momento in cui non sono l'eccezione alla regola.

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a questo punto,si tenga le sue certezze.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#6] dopo  
Utente 476XXX

si ma dottore lei cosa ne pensa? c'è o no un collegamento?non potrà essere solo una questione psicologica? anche perché è proprio una questione di mantenimento dell'erezione..perché mettendo anche di riuscirne ad avere una non piena ma abbastanza valida diciamo..la difficoltà sta nel mantenerla e non penso sia un lavoro di testa..perché se lavoro di mano io una volta ottenuta l'erezione riesco ancora a recuperarla prima di perderla..devo essere sempre e solo attivo e mai passivo perché altrimenti la perdo..però in questi giorni non è stato così.
vorrei una spiegazione se è possibile.
secondo lei c'è correlazione? se no perché? e se può darsi di si perché?
non è semplice convivere con una problema che so che avevo risolto "involontariamente" con l'operazione però si era risolto anche quello oltre al varicocele. quindi un qualcosa vorrà pur dire.
altra domanda..(con una sezione e legatura delle vene intra ed extra funicolari può darsi che una legatura salti e le altre rimangano?) nel senso in cosa consiste fondamentalmente questa legatura? per capire se può esserci correlazione o meno

[#7] dopo  
Utente 476XXX

è consigliato un ecocolordoppler penieno dinamico??

[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...con questi presupposti non é indicato.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#9] dopo  
Utente 476XXX

Cioè dottore? ?