riposo notturno materasso duro

Gentili dottori buongiorno, vengo subito al punto.
La mia compagna da qualche mese per puro piacere estetico ha acquistato un letto di nota marca composto da un telaio rigdo ossia senza ne rete ne doghe, praticamente e' una superifcie dura. Il materasso non in molle e' poggiato su questa superficie dura ed e' come se fosse poggiato per terra restituendo una durezza abbastanza fastidiosa. La posizione nella quale preferivo dormire era la supina, ma sto passando le notti a girarmi sui lati perche avverto un fastidio al sedere data la forma del sedere e la rigidita' del letto; e' come se il sedere non affondasse e non avesse il suo spazio come accadeva prima con le doghe. Visto che nella zona sacrale passano importanti vasi tipo l' arteria pudenda e perineali, volevo sapere se questa compressione nella zona puo' creare problemi di circolazione alla zona genitale. In ogni caso una compressione di un arteria per svariate ore cosa puo' provocare?
Non so se e' un ragionamento valido il mio.
Premesso sempre che la mattina mi sveglio con dolori nella zona lombare e noto che nel corso della giornata e' piu' fredda rispetto al passato.
Grazie per qualsiasi delucidazione e chiarimento.
Sono alto un metro e 81 per 90 kg robusto
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,8k 436 2
caro lettore

si tratta di una ricostruzione abbastanza fantasiosa
in pochi giorni si abituerà al nuovo letto
se rimane sveglio approfitti a "giocare" piacevolmente con sua moglie
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test