Utente 386XXX
Buongiorno. Da alcuni mesi soffro di disfunzione erettile ed il mio medico curante mi ha prescritto sildenafil 25 da assumere all'occorrenza. I risultati sono stati ottimi, ma la mia compagna non vuole assolutamente che io assuma il farmaco.
Questa situazione sta divenendo pesante, poiché se da un lato il farmaco produce l'effetto desiderato, dall'altro mi secca assumerlo di nascosto, cercando di incastrare i tempi del rapporto con quelli di assunzione. So che un supporto psicoterapeutico potrebbe aiutare, ma la mia compagna si oppone anche a questa via terapeutica ed io necessito comunque di una soluzione che richieda tempi ragionevoli.
Ho 30 anni ed un passato sessuale soddisfacente che, ad oggi, sembra un lontano ricordo. Aggiungo che sono stato fino ad un mese fa un fumatore da un pacchetto di sigarette al giorno.
Resto in attesa di un vostro consiglio.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

bene la scelta di non fumare!

Visto da un andrologo?

Fatta una precisa diagnosi del suo problema erettivo?

Detto questo poi, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 386XXX

Gentile Dottore, no. Ancora no.
Ho letto quasi tutto il materiale presente sul sito. Il mio medico curante ha un approccio molto leggero sull' argomento, asserendo che a 30 anni e con una storia alle spalle serena dal punto di vista sessuale, si tratti di un blocco psicologico.
Io non so se è vero, ma so che parallelamente alla nascita di una nuova relazione, sono emerse difficoltà erettili che io non ho mai avuto.
Oltretutto frequento una donna che ha un approccio con il sesso molto particolare. Una semplice, per quanto seccante, difficoltà ad avere un rapporto, seppur episodica, genera discussioni infinite. Mi trovo a vivere un approccio quasi agonistico con la sessualità che mi crea disagio.
Ora, però, non so se si tratta di un disagio psicologico o fisico (avrei 30 anni e mi seccherebbe questa ipotesi). Fatto sta che il sildenafil fa effetto, ma sono costretto ad assumerlo di nascosto, attraverso strategie che rasentano il ridicolo.

La ringrazio in anticipo per l'attenzione che vorrà porre al mio disagio.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in questi casi sempre bene sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo con chiare competenze sessuologiche.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com