Utente 202XXX
Buongiorno, ho 40 anni e soffro di eiaculazione precoce oltre che di occasionale impotenza da "ansia da prestazione".
Mi sono rivolto in passato ad un andrologo che ha escluso problematiche di tipo fisico.
Orbene, da circa una settimana non riesco ad avere un'erezione nemmeno per masturbarmi. Faccio presente che, a causa del fatto che sto da sette anni con una ragazza ma con un rapporto a distanza, mi masturbo molto spesso, e questo da sempre, nonostante non abbia mai fatto uso di materiale pornografico per eccitarmi.
Assumo dieci gocce di Brintellix al giorno da circa sei mesi, prima ne prendevo altrettante di Daparox, per curare la mia ansia.
Secondo voi qual è il mio problema? La masturbazione eccessiva mi ha provocato un calo della libido? Può essere il farmaco che sto prendendo? O devo seriamente preoccuparmi di soffrire di una forma di impotenza fisica per cui mi consigliate delle analisi approfondite?
Faccio presente che non sono diabetico e non fumo.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini

44% attività
16% attualità
16% socialità
ALBANO LAZIALE (RM)
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore
Che esami sono stati eseguiti per escludere impotenza di tipo organico?
Cordiali saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
“Mi sono rivolto in passato ad un andrologo che ha escluso problematiche di tipo fisico.”

Buongiorno,
aggiungo qualche nota a quelle del collegano andrologo,

Se sono stare escluse cause organiche, non sono stare escluse automaticamente quelle psichiche.

La diagnosi dovrà essere andrò-sessuologica per risolvere davvero, oltre che di tipo differenziale, come potrà ascoltare in queste sue video interviste che le allego.


Tra l’altro dovrà curare l’e.p, il deficit erettivo è spesso ci sgeuenza di una e.p non curata, i pazienti infatti, giungono in consultazione tardi, quando hanno già una problematica erettiva.


https://m.youtube.com/watch?v=NaJ4haffQI0


https://m.youtube.com/watch?t=1s&v=8FfJfOPxMak
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it