Utente 280XXX
Buongiorno gentili dottori, vorrei chiedere un consulto che può sembrare apparentemente banale. La fimosi può aver condizionato negativamente lo sviluppo e le dimensioni del pene? Una fimosi che ci si porta dalla tenera età intendo fino all'età di 22 anni (anno della circoncisione). Vi ringrazio sentitamente per la vostra disponibilità e cortesia.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,in alcuna maniera é possibile che una fimosi possa determinare un iposviluppo del pene.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 280XXX

Grazie mille per la risposta. Quindi anche in erezione il pene non ha subito dei "condizionamenti" in negativo, diciamo così, a causa della fimosi. Un'ultima domanda e poi non le tolgo ulteriore tempo. L'ansia gioca brutti scherzi. Il pene di un figlio è geneticamente identico a quello del padre? Perché penso di soffrire di dismorfofobia e mi son convinto di avere un pene piccolo rispetto a quello di mio padre. So che è preferibile un consulto psicologico, però volevo avere una piccola rassicurazione da un medico andrologo. Grazie in anticipo per la risposta a queste due domande. Cordialmente!

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,non é provato che vi sia un legame genetico tra padre e figlio.Comunque,il pene, dal punto di vista sessuale, va considerato in stato di erezione e non a riposo...Qualche donna le ha mai posto il problema?non credo.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it