Utente 309XXX
Buongiorno dottori, scrivo per chiedere informazioni riguardo il mio ragazzo. Premetto che a novembre, dopo il primo rapporto sessuale non protetto, ho avuto una forte cistite curata con Ciproxin. Dopo circa due settimane, il primo giorno dopo la fine delle mestruazioni provocate dalla pillola (era il primo mese che la assumevo), mi è venuta la candida. Dopo averla curata, questa mi è ricomparsa anche al termine delle mestruazioni seguenti, ed ora mi è ricomparsa la terza volta. In questi tre mesi il mio ragazzo ha preso una pastiglia di Diflucan da 150mg, in quanto abbiamo rapporti scoperti (senza però che sia mai avvenuta eiaculazione interna, per problemi di squilibrio vaginale a causa delle cure fatte). I miei medici non sanno capire se la causa sia la pillola (che però ho preso in passato per lungo periodo senza aver problemi), l'antibiotico (anche se i lattobacilli nel tampone vaginale risultavano +++), oppure il mio ragazzo (che però è asintomatico e non ha mai eiaculato internamente). Come ultima cura mi è stato prescritto Zoloder 200mg, 1 pastiglia ogni 2 giorni per la prima settimana (quindi tre pastiglie in totale), e poi una alla settimana per 4 settimane; il mio medico di base vorrebbe che facesse la stessa cura anche il mio ragazzo, mentre la mia ginecologa non ha accennato a nulla di simile. Secondo lei è una buona idea o sarebbe il caso di fare prima un tampone uretrale per vedere se l'ho/mi ha contagiato/a? Se non avesse nulla e facesse la cura alla cieca, potrebbe causargli problemi?
Grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice

queste terapie dovrebbero essere pratiche "in coppia"
circa la necessità di accertamenti specifici dovrebbe intervenire lo specialista del suo ragazzo "l'andrologo" come per lei c'è la sua specialista "la ginecologa"
caraluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 309XXX

La ringrazio profondamente per la sua risposta, il medico di base del mio ragazzo gli ha consigliato di farla anche se non ha sintomi. Mi chiedo: se non avesse la candida assumere questo farmaco per 5 settimane non gli causerebbe problemi? Ci sono fermenti che potrebbe prendere contemporaneamente per compensare un eventuale danno alla sua flora intestinale causato dal farmaco stesso?
Grazie ancora, cordiali saluti