Utente 478XXX
Salve, vorrei esporre la mia situazione.
Ho 18 anni e da poco più di un anno ho rapporti completi, ho una relazione a distanza, per cui questi sono poche volte al mese o ogni mese e mezzo circa.
Le prime 3 volte sono andate benissimo, non ho sentito quasi alcun dolore, non ho avuto alcuna perdita di sangue né mi ha dato fastidio successivamente. Circa un mese e mezzo dopo abbiamo riavuto rapporti e si è presentato un dolore lancinante localizzato all'inizio della vagina, che non permetteva il continuo della penetrazione da subito, nonostante l'ottima lubrificazione e preliminari annessi. Abbiamo tentato altre volte per capire se fosse per il tempo passato, ma il dolore non smetteva fin quando ha iniziato anche e soprattutto durante la minzione. Alché sono stata portata in ospedale ed avevo una cistite, curata con antibiotico per 2 giorni. Finita quella i dolori alla penetrazione non sono cessati, continuando da febbraio fino all'inizio dell'estate. Da qui ho rifatto un'altra visita ginecologica dove il dolore era insopportabile e mi ha prescritto una crema con dell'antibiotico che andava all'interno della vagina. Grazie a quella la situazione è migliorata, ma il dolore/fastidio persiste tutt'ora. Adesso è localizzato sempre all'inizio della vagina, ma nella parte bassa verso il retto, infatti se durante un rapporto spingiamo quella parte, sento come se una ferita si riaprisse ed un grande bruciore.
Però ho notato che questi ultimi 10 giorni, stando lontano da casa mia e più tranquilla col mio ragazzo, il dolore si è placato e siamo riusciti ad avere diversi rapporti in cui era solo un fastidio sempre presente, ma sopportabile, anzi, quasi inesistente rispetto a tutte le altre volte.
Ho pensato fosse un fatto principalmente psicologico in seguito a questo confronto, ma il dolore fisico esiste comunque, nonostante diminuito drasticamente in quella circostanza. Purtroppo non riesco ad avere un appuntamento col mio ginecologo, però vorrei farmi un'idea su quali possano essere realmente le cause.
Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice,

solo una visita ginecologica effettuata sulla scorta dei suoi sintomi le potrà dire se si fosse creata qualche forma di lesione , fissurazione o infiammazione dell'ingresso vaginale
per il momento continui così. provi a vedere se sente dolore introducendo uno o due dita in vagina
usi qualche crema dermatologica-ginecologica
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Grazie per la risposta!