Utente 484XXX
Salve, da qualche giorno ho un dubbio che mi attanaglia.
Durante l'11 giorno di ciclo ho praticato un rapporto orale al mio ragazzo, terminato con eiaculazione. Subito dopo ci siamo rivestiti e circa mezz'oretta dopo, lui ha messo il preservativo per ricominciare. Dato che non riusciva a mantenere l'erezione ha tolto il preservativo e gli ho praticato nuovamente un rapporto orale a seguito del quale, presi dal momento, è avvenuta una penetrazione di 2/5 secondi senza preservativo. È stata breve perché ci siamo accorti subito della cavolata che stavamo commettendo, in quei secondi lui ha dato solo una/due spinte ed è uscito immediatamente.
Considerando che NON c'è stata minzione prima di questa breve penetrazione, ma c'è stato un rapporto orale e considerando che io ero all'11 giorno di ciclo, quanto rischio c'è? È elevato o basso?
Sono passati 7 giorni da questa situazione e io oltre all'ansia, all'agitazione e a non dormire più avverto anche pesantezza allo stomaco. Sono davvero preoccupata.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

sono "dinamiche sessuali" complesse, quelle da lei indicate, ma non drammatiche, almeno da un punto di vista contraccettivo.

Viste comunque le sue ansie e paure verso la possibilità di gravidanze indesiderate, è bene pensare ora a metodi contraccettivi più sicuri.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Gentile dottore,
La ringrazio intanto per la tempestiva risposta. Secondo lei posso stare tranquilla? In base alla sua risposta deduco che il rischio non sia effettivamente elevato, è corretto? Soffro peraltro anche di ovaio policistico, non so se possa aiutare a scongiurare eventuali problemi. Grazie nuovamente.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ha compreso il senso della mia risposta.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com