Utente 362XXX
Gentili medici,

arrivato all'età di 30 anni mi sono accorto che se durante il rapporto sessuale il glande rimane completamente scoperto sento dolore e non riesco a portare a termine il rapporto stesso. Ho allora pensato al fatto che per molti anni, fin dalla mia prima esperienza autoerotica, mi sono sempre masturbato facendo scorrere il prepuzio su e giù lungo l'asta del pene ma in ogni caso riportando lo stesso ogni volta a coprire il glande; in pratica non ho mai fatto scorrere la mia mano, lubrificata o meno, direttamente sul glande.

In teoria il contatto col glande dovrebbe garantire sensazioni piacevoli, mentre nel mio caso è vero solo se questo contatto è "mediato" dal prepuzio o, paradossalmente, da un profilattico.

In questi giorni ho provato quindi a modificare metodo e durante la masturbazione ho tentato di tenere il glande sempre scoperto; questa situazione mi ha provocato fastidio e disagio, pur non impedendomi (con tempi lunghissimi) di giungere all'orgasmo.

Non se se mi sono "abituato male" (d'altronde nel mio rapporto non ho problemi particolari perché la mia partner sa di come "mi piace" e non mi causa fastidio né dolore). Inizialmente ho cercato altri consulti e ho pensato a una fimosi, ma non ho problemi a lasciare il glande completamente scoperto anche con il pene in erezione, per cui lo escludo. Si tratta proprio di dolore quando il glande scoperto viene a contatto con la mano o la vagina, soprattutto se non c'è lubrificazione.

Ora: è stupido voler "desensibilizzare" la zona continuando ad avere rapporti a glande scoperto per qualche settimana?

Da un lato penso che è stressante e che a me è sempre piaciuto (e ha sempre "funzionato") seguire la modalità sopra descritta (coprire il glande con il prepuzio durante la masturbazione... in effetti la differenza è proprio forte, è come avere un "cuscinetto" soffice a diminuire l'attrito) ma non vorrei che alla lunga questa mia abitudine potesse darmi problemi.

Grazie per i consigli che eventualmente mi darete.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

esprimere giudizi medici dopo una relazione così ansiosamente-accurata è molto difficile.
ognuno stimola o fa stimolare il suo pene come meglio ritiene.
Eviterei una osservazione masturbatoria "eccessiva"
nella mia vecchia esperienza ho visto molti casi simili al suo risolversi eliminando il prepuzio con una semplice circoncisione, anche in assenza di fimosi.
ne parli con il suo specialista
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org