Utente 486XXX
Gentili dottori, vi scrivo perchè in questo momento mi sembra il problema più grande del mondo e sono in uno stato d'ansia enorme.
Ho 23 anni, e fin da quando ero bambino non sono mai riuscito a masturbarmi in maniera "normale", ovvero utilizzando le mani, ma esattamente come scritto in questo articolo dalla dott.ssa Valeria Randone: https://www.valeriarandone.it/disfunzioni-sessuali-maschili/masturbazione-alternativa/, mi adagio a pancia in giu, sfregando i genitali contro qualcosa fino a raggiungere l'orgasmo.
Ed è l'unico modo in cui ci riesco anche ora.
Ora, anche quando ero adolescente avevo capito che era qualcosa che non andava, i motivi però non sono psicologici.
Ho perso volontariamente e evitato molte possibili esperienze perchè ho sofferto di fimosi e quindi per me risultava impossibile farmi praticare sesso orale (che mi dava non poco dolore e fastidio) e men che meno una penetrazione completa, che non ho nemmeno mai provato ad avere per il dolore.
Quando sono stato con ragazze, poichè soffrivo di fimosi, l'unico modo che avevo per "masturbarmici" insieme era farlo esattamente come lo faccio sempre, mi adagio a pancia in giu su di loro e sfrego i genitali.
Per la "fimosi" mi son lasciato anche con la mia ormai ex ragazza perchè giustamente avrebbe voluto sperimentare qualcosa di normale a livello sessuale, quindi ho preso coraggio e ho deciso di darmi una svegliata.
Un anno e mezzo fa però ho deciso di eliminare il problema circoncidendomi, ed in effetti sono circonciso totalmente da un anno e mezzo, quindi fimosi ora non ne ho più.
Il problema però è che io continuo a masturbarmi nella solita maniera e anche provando a farlo in maniera "normale" non riesco ad eiaculare, come scritto nell'articolo, il mio corpo è come se si fosse abituato a quel tipo di meccanica.
L'ansia ce l'ho perchè sto frequentando una ragazza e nonostante lei continui a provare a masturbarmi in tutti i modi, in maniera orale, con le mani, non riesce e non potrà mai riuscirci perchè non riesco nemmeno io!
Questo ovviamente fa star male me perchè mi sembra di non poter vivere appieno la mia vita sentimentale, e farà star male tutte le persone con cui starò da qui in futuro.
Ora che arriverò al punto di avere una penetrazione completa, che per me sarebbe la prima volta, ho paura di non riuscire ad raggiungere l'orgasmo proprio perchè riesco a raggiungerlo solo nel modo scritto nell'articolo.
Chiedo il vostro aiuto e consiglio, perchè questa cosa mi sta generando un forte stato d'ansia.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci scrive , il suo sembra un problema con forti connotazioni psicologiche, comportamentali.

Senta ora il suo andrologo di fiducia e, soprattutto se anche lui glielo indicherà, bene sentire in diretta anche un esperto e bravo psicologo.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com