Utente 121XXX
Salve dottori,
mio marito ha fatto due spermiogrammi nel giro di 1 mese, risultati entrambi: assenza di spermatozoi. Ora su indicazione di un urologo abbiamo fatto esami ormonali, ecografie allo scroto, ecocolordoppler vasi spermatici ed ecotomografia prostatica. I risultati sono:
FSH 14.5 (1-12); LH 12.2 (1.5-10); BETAESTRADIOLO 7.4 (0-50); HPRL 20.5 (2-18); TESTOSTERONE LIBERO 13.62 (15-50); T. TOTALE 2.36 (3.0-9.0); DHT 42.1 (40-200); TSH 1.85 (0.20-4) FT3 3.15 (2.20-4.50); FT4 1.27 (0.80-2)
Dall'ecografia, ecocolordoppler ed ecotomografia le conclusioni sono: varicocele sn di II grado in pz con volumetria testicolare modicamente ridotta, bilaterale.
Ora, vorrei capire, per avere un bambino bisogna ricorrere per forza ad una ICSI o FIVET, o per i valori che ha, è possibile fare una cura?
Grazie per le vostre risposte

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

con i "valori che ha", dopo aver completato le indagini preliminari compresi quelli citogenetici (mappa cromosomica e ricerca microdelezioni del cromosoma Y), se indicato, si dovranno cercare gli eventuali spermatozoi presenti a livello testicolare e poi, se trovati, si andrà sicuramente verso una fecondazione in vitro, in particolare la ICSI.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 121XXX

Intanto grazie per la risposta. Quindi la soluzione è comunque una FIVET o ICSI, in modo naturale non è possibile, giusto?
Quindi mio marito dovrà fare una biopsia testicolare, o ci sono altri metodi per prelevare gli spermatozoi?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se valutazioni citogenetiche lo permettono, generalmente un FSH come quello da lei indicato ci porta ad utilizzare quasi sempre delle strategie chirurgiche.

Comunque a questo proposito si legga anche queste mie news:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/6491-azoospermie-difficili-utili-recuperi-aggressivi.html

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/7364-azoospermia-tecnica-invasiva-meglio.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 121XXX

Grazie mille. Intanto continuiamo con questi esami, cercando la strada migliore. Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#6] dopo  
Utente 121XXX

Dottore devo farle una domanda magari stupida, ma l'infezione Ureaplasma, visto che qualche mese fa abbiamo dovuto fare la cura entrambi perchè io ero risultata positiva, può portare all'azoospermia?
E poi al centro PMA, mi hanno consigliato di fare l'isterosalpingografia, ma se ho la candida posso effettuarla lo stesso?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

fermi le sue ansie di "autodiagnosi".

Non perdete altro tempo mi questioni secondarie,bisognava sentire in diretta un bravo andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Fatta la diagnosi precisa poi se ne riparla.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 121XXX

Infatti per questo ho detto una domanda stupida. Comunque al centro dove ci siamo rivolti, ci hanno consigliato di fare una TESE così almeno se ci sono, si prelevano direttamente da lì, e se ci sono di crionconservarli e in poi tra qualche mese iniziare io poi il percorso per la ICSI. Grazie comunque per la vostra risposta

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#10] dopo  
Utente 121XXX

Buonasera dottori, dall'ultimo consulto rivolgendoci ad un centro PMA, il dottore vedendo che i testicoli erano di poco inferiori alla norma, gli ha praticato delle iniezioni a base di ozono, ora non so di preciso cose gli è stato iniettato direttamente in un solo testicolo, e poi ha fatto delle emoinfusioni sempre a base di ozono. Nel frattempo gli ha fatto fare gli esami genetici che sono tutti negativi, quindi escluso che possa esserci un problema genetico. Dall'ultima ecografia, dopo tre iniezioni, i testicoli, come misura sono nella norma. La settimana prossima, farà la biopsia, è aumentata la probabilità dopo questa cura di trovare spermatozoi?
Grazie

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

iniezioni a base di ozono?!?

Ha ben compreso di che si tratti?

Risenta il suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#12] dopo  
Utente 121XXX

Posso chiedere con certezza cosa contenevano queste iniezioni, ma in ogni caso, il fatto che le analisi citogenetiche siano uscite negative, è un buon punto di partenza?

[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#14] dopo  
Utente 121XXX

Salve dottore,
il giorno 10/05 abbiamo effettuato la biopsia e grazie a Dio sono stati trovati gli spermatozoi, e congelate due provette. Su indicazione del dottore, abbiamo fatto anche l'esame istologico per capire l'entità del problema.
Il risultato risulta essere tale in entrambi i testicoli:
Nel frammento testicolare in esame dissociazione e desquamazione della linea gerimale con diffuso ispessimento delle membrane basali tubulari fino a realizzare aspetti tipo "GHOST-TUBULES". Arresto maturativo a livello spermatogoniale. Assenti le cellule di Sertoli. Rare cellule di Leydig mature, numerosi precursori.

Potrei capire in sintesi la situazione?

Comunque il giorno 1/06 io ho effettuato il pickup e lui ha rifatto la biopsia, e anche stavolta c'erano spermatozoi, su 3 ovociti prelevati, 2 fecondati, ma uno solo impiantato perchè di buona qualità, anche se poi le beta sono state negative. Il fatto che siano uscite negative le beta, è causa del problema di mio marito?

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L’esame istologico indica un problema significativo a livello dell’epitelio seminale.

Sull’esito della ICSI non si può certo escludere come possibile "causa il problema di suo marito.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com