Utente 463XXX
Buongiorno, vorrei un vostro parere sulle cause della quasi assenza di spermatozoi del mio compagno. Dopo 6 mesi di tentativi di concepire, ha eseguito un primo spermiogramma con i seguenti risultati di concentrazione e numero
Concentrazione 0,5 mi/ml
N totale1,75 mL
A seguito di questo risultato ha effettuato tutte le analisi del caso, compresa ecografia e test genetici. Tutti risultati nella norma. NELL'ARCO DEI tre mesi successivi ha effettuato altri due spermiogrammi, che hanno mostrato un ulteriore peggioramento :0,04 mil/ml, 0,18 mil totali nel secondo spermiogramma , fino a 0 nel terzo che avrebbe dovuto essere quello finalizzato al congelamento. Tra il secondo ed il terzo esame c'è stato un episodio di febbre oltre 39°per parecchi giorni. NELL'ARCO DEI tre mesi ha effettuato anche gli esami ormonali che sono stati giudicati nella norma eccetto che per il valore di fsh ritenuto al limite (12 mUi/ml nel primo esame e addirittura 7 mUi/ml nel secondo esame). Abbiamo consultato due medici, uno dei due ritiene che il problema di base sia dovuto al valore di fsh e che il peggioramento sia dovuto all'episodio febbrile. Mi chiedo se questo valore di fsh sia realmente così alto da spiegare la quasi totale assenza di spermatozoi! Grazie per la vostra disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l'FSH è un bel indice che ci indica se l'epitelio seminale "funziona o no"; più alto e mosso è più problemi abbiamo.

Risenta ora il suo andrologo di fiducia che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com