Utente 253XXX
Salve,

Ho 28 anni e da che mi ricordi (non saprei quantificare) ho il pene pendente a destra in una misura non eccessiva ma apprezzabile a vista. Di recente ho notato che alla base del pene, per la lunghezza di circa due dita, i corpi cavernosi dal lato destro non si "gonfiano" quanto quelli del lato sinistro. Mentre a sinistra la turgidità appare costante, a destra il pene si gonfia dopo circa 3 centimetri.
Io ho sempre "portato" il pene a destra nelle mutande, non so se questo possa aver causato questo problema o se ne sia stato la conseguenza. Ogni mattina mi sveglio con il pene in erezione a destra (dormo a pancia in sotto) schiacciato dal peso del corpo. Anche durante le erezioni diurne (abbastanza frequenti) il pene si trova a destra nei pantaloni. Non so dire se questa mia tendenza sia nata semplicemente per abitudine o se già all'inizio fosse motivata da una maggiore comodità, sta di fatto che se oggi avessi il pene in erezione a sinistra nelle mutande starei molto scomodo.
Pensate che questa abitudine possa aver causato e possa continuare a peggiorare questo problema se non corretta? Se sì, cosa potrei fare per non peggiorare la situazione?
Per completezza di informazione vi dico che un anno fa ho fatto uno spermiogramma che ha riportato risultati nella norma.
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non faccia autodiagnosi audaci e forse prive di fondamento; è giunta l'ora di sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com