Utente 432XXX
Buongiorno dottori.Un annetto fa sono stato operato di varicocele al testicolo sinistro di II grado con la tecnica di interventistica radiologica della scleroembolizzazione retrograda x un varicocele primitivo.Mi provocava un leggero fastidio lì e una sensazione di calore/bruciore/riscaldamento lieve e sopportabile,insomma i normali sintomi della patologia.L'intervento è andato benissimo;mi hanno suggerito un ecografia e uno speriogramma tra 6 mesi.1 mese dopo l'operazione sono dovuto andato a fare un ecografia perché già dopo 20 giorni, sentivo che mi stava rifacendo male. Il dottore mi ha detto che c'era ancora un po' di reflusso, come se ci fosse ancora un varicocele di I grado(quindi di grado inferiore a quando mi ero operato)e che però doveva ancora stabilizzarsi,"cicatrizzarsi" e che era normale avere un po' di fastidio. Dopo 5 mesi non avvertivo più nessun fastidio:spermiogramma normale e ecografia buona,anche se c'era ancora una leggerissima forma di reflusso del tutto trascurabile(tanto che non avvertivo più niente). mi ha consigliato di rifare una nuova visita tra 6 mesi,anche perché l'ecografia,non me l'aveva potuta fare il dottore che mi aveva operato, forse proprio perché non c'era e non tanto perché fosse un caso da rivedere(ripeto stavo benissimo come se non avessi mai avuto varicocele). dopo 6 mesi,quindi a un anno dall'operazione, mi fa l'ecografia il dottore che mi aveva operato,e mi dice che è tutto apposto, che non c'è + niente,non mi dice nulla se c'era ancora o meno un piccolo reflusso, quindi immagino d no e che sia scomparso anche quello e che non è neccesario fare più controlli.Dopo 2 settimane inizio a fare palestra(che avevo fatto già cinque anni fa) una votla petto, un altra braccia e poi gambe, nessun problema il primo mese,poi però una sera dopo aver fatto gambe(impegnandomi sì essendo forte di gambe, ma senza morire o uccidendomi con pesi assurdi) la sera toprnato a casa e fattomi la doccia sentito un po' di calore e bruciore lì al testicolo sinistr, quello operato. Non gli ho dato peso pensando a un normale sfregamento dei tesitcoli durante l'esercizio fisico e finito lì xkè poi è scomparso e la mattina dopo,dopo aver dormito,nulla. La settimana dopo rifaccio gambe con gli stessi pesi e la sera di nuovo. Mi siedo al pc e sento un leggero fastidio al testicolo operato,di calore e riscaldamento.Perciò la 2°volta sono impaurito xkè non succede al destro che non avevo operato solo al sinistro e per di più 2 volte,dopo aver fatto gambe in palestra.Cosa potrebbe essere?Di nuovo varicocele? La ferita potrebbe essersi riaperta o quel reflusso residuo con l'attività fisica si è aggravato facendo riavere varicocele? Anche perché ho letto che l'attività fisica fa setire quei sintomi se si ha varicocele! è possibile dopo 1 anno? Con un attività di palestra, e dopo 1 mese dal controllo dove era tutto regolare? La mattina seguent, cioè ora che scrivo,come l'altra volta tutto apposto fastidio scomparso,se non appena appena,Aiuto?

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la visita e l’ecodoppler confermano la riuscita dell’ intervento.L’attivita’ sportiva, di qualsiesi tipo ed intensita’,non puo’ dare luogo ad una recidiva.Si limiti ad eseguire periodici controlli seminali e specialistici,come da accordi.Cordialita’
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 432XXX

La ringrazio. Si per fortuna come detto ho dovuto farlo con la sonda e non ci è voluto il taglio. Mentre una riacutizzazione dovuta al caldo è da escludere? L'ho operato ad aprile, sono passati i mesi caldi estivi e quelli invernali e ora tornano i mesi torridi, so che il caldo intensifica il fastidio. E comunque, se non all'attività fisica come si spiega quel dolore lì, a cosa potrebbe essere dovuto allora?

[#3] dopo  
Utente 432XXX

E invece un semplice "stress" muscolare dovuto all'esercizio che abbia coinvolto anche anche quella zona operata oltre ai muscoli della coscia è da escludere? O magari una semplice maggiore sensibilità in quella zona dovuta all'intervento? E poi un'altra cosa, una domanda da ignorante, l'attività fisica non può fare una recidiva di varicocele, insorgerlo invece in un'altra vena diversa da quella in cui si è intervenuto, insomma un altro varicocele primario non è comunque possibile?

[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...si tranquillizzi.Il varicocele risulta guarito.Continui nei periodici controlli seminali.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it