Utente 426XXX
Buongiorno,
35 anni, con probabile s. di Kallman. Già a 18 anni avevo FSH LH e Testost. sempre bassi, obesità, mancata pubertà (genitali poco sviluppati , no barba ecc) e problemi a sentire gli odori. Non ho mai fatto esami per Kallman ma ho sempre avuto gonadotropine e testost. quasi a zero, quindi o è Kallmann o deficit isolato di gonadotropine, mi era stato detto.

Trattato per oltre 10 anni (dai 21 ai 34 anni) con testosterone per indurre e "mantenere" la pubertà, che ovviamente faceva il suo lavoro ma sopprimeva ancora di più il rilascio di FSH ed LH

Un anno fa :
Es genetici, ecografie ecc tutto ok (testicoli atrofici, 2/3cc), ecodoppler scroto ok, RMN evidenzia "empty sella" (ipofisi piccola e schiacciata sul fondo alla sella), esami tiroide ok ecc

Vari spermiogrammi sempre con conclusione di ovvia "azoospermia"

La terapia con testost. da un anno mi è stata sostituita con gonadotropine nel disperato tentativo di poter procreare con la mia compagna: fostimon e gonasi a giorni alterni.

Ultima eco scrotale: testicoli di 5cc (credo siano sempre atrofici, ma sono raddoppiati in dimensioni in un anno di terapia).

Inibina B è salita da 80 pre-terapia a 150 , amh è rimasto a 21 come prima, FSH da 0 si è normalizzato (val.6/8), lh è sempre rimasto a 0. Testosterone ok (valori molto più alti - al centro dei val. di riferimento - e stabili rispetto a quando facevo terapia con testosterone). Prolattina ok ed estradiolo costantemente alle stelle (da 50 pre-terapia a 150 in corso di terapia). Psa ok.

1° spermiogramma dopo 6 mesi di terapia con gonadotropine: azoospermia anche dopo centrifuga

2° e più recente spermiogr. dopo 12 mesi di terapia: 0 spermatozoi ma " oligoastenozoospermia. Morfologia non valutabile. L'ulteriore valutazione al microscopio ottico del campione centrifugato e risospeso in 0,1 ml ha repertato la presenza di 1SPZ / 50HPF ( 1 spermatozoo ogni 50 campi di osservazione) di cui alcuni dotati di motilità."

Ammetto che non ci speravo neanche un po' data la mia situazione.

Mi è stato detto dalla biologa che sono ancora pochi per congelamento ed eventuale ICSI.

Capisco si tratti di un orrendo spermiogramma ma secondo voi dottori, posso sperare che la spermatogenesi stia lentamente iniziando il suo processo sotto lo stimolo delle gonadotropine? Per vostra esperienza, se questo avviene, la quantità di spermatozoi tende a salire progressivamente continuando la terapia?

2° domanda: c'è un rimedio per abbassare i livelli costantemente alti di estradiolo che mi ritrovo da quando seguo questa terapia? Sto ingrassando a dismisura pur non mangiando male nè troppo, c'entra l'estradiolo?

3° domanda: l'Lh era sempre basso pre-terapia (0,5/1) ed è costantemente a 0 da quando faccio questa terapia: è normale?

4° ed ultima domanda: cosa significa "1 spermatozoo ogni 50 campi"? È possibile stabilire se si parla di 2-3 spz o decine/centinaia?

Vedrò lo specialista che mi segue solo a settembre, quindi gradirei un vostro parere.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il quadro che ci descrive è in effetti compatibile con S. di Kallman.
Vengo alle sue domande:
1.posso sperare che la spermatogenesi stia lentamente iniziando il suo processo sotto lo stimolo delle gonadotropine? E' possibile.
2° domanda: c'è un rimedio per abbassare i livelli costantemente alti di estradiolo che mi ritrovo da quando seguo questa terapia? Teoricamente si, mediante l'utilizzo farmaci che inibiscono l'enzima aromatasi, ma chiaramente ciò va valutato dal suo Andrologo curante.
3° domanda: l'Lh era sempre basso pre-terapia (0,5/1) ed è costantemente a 0 da quando faccio questa terapia: è normale?Si, in quanto i farmaci che sta assumendo si sostituiscono all'LH.
4° ed ultima domanda: cosa significa "1 spermatozoo ogni 50 campi"? Dovrebbe porre la domanda ai biologi che hanno valutato lo spermiogramma. La bella novità è la ricomparsa degli spermatozoi, seppur in numero eseguissimo.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#2] dopo  
Utente 426XXX

La ringrazio per le risposte dottore. Ho prenotato uno spermiogramma al mese da qui a fine anno , così da poter tenere monitorata la situazione. Incrocio le dita e speriamo bene !
Se la cosa può farle piacere , la terrò aggiornato.

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Certamente!
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#4] dopo  
Utente 426XXX

Salve dottore,
ho effettutuato recentemente un ulteriore spermiogramma.

Le faccio un resoconto

vari spermiogrammi pre-terapia: azoospermia anche dopo centrifuga

1° spermiogramma dopo 6 mesi di terapia con gonadotropine: azoospermia anche dopo centrifuga

2° spermiogramma dopo 12 mesi di terapia: 0 spermatozoi ma " oligoastenozoospermia. Morfologia non valutabile. L'ulteriore valutazione al microscopio ottico del campione centrifugato e risospeso in 0,1 ml ha repertato la presenza di 1SPZ / 50HPF ( 1 spermatozoo ogni 50 campi di osservazione) di cui alcuni dotati di motilità."

3° spermiogramma dopo 13 mesi di terapia: "dopo centrifugazione si osserva 1 spermatozoo ogni 5 campi 20X. Presenza di motilità progressiva e in situ (1 spermatozoo moblle ogni 18 campi 20X)." Ovviamente , morfologia ecc. non valutabili.

Secondo lei stanno aumentando di numero sotto lo stimolo della terapia?

Le biologhe mi hanno consigliato una crioconservazione, anche con più raccolte a cadenza mensile, per provare insieme alla mia ragazza con una PMA.

Mi chiedevo però questo: se riuscissi a "congelare", sarebbe opportuno continuare la terapia? nella speranza magari che il numero di spermatozoi aumenti sempre di più fino a raggiungere, in futuro, livelli da possibile fecondazione naturale?

Grazie!

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Di principio sarei d'accordo nel continuare la terapia anche se crioconserva, MA LA DECISIONE IN MERITO VA PRESA DALL'ANDROLOGO CHE LA SEGUE. IL WEB NON PUO' DARE INDICAZIONI TERAPEUTICHE.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#6] dopo  
Utente 426XXX

certo dottore, non prendo la Sua come un'indicazione terapeutica. Volevo solo un ulteriore parere, in attesa di sentire l'andrologo che mi segue.

La aggiorno , grazie ancora.

[#7] dopo  
Utente 426XXX

Buongiorno dottore,
ho effettuato un ulteriore spermiogramma :

sempre azoospermia ma rimane la presenza di rari spermatozoi , osservati nel centrifugato (in questa occasione 1 ogni 15 campi microscopici)

Praticamente la spermatogenesi si è innescata grazie alla terapia che seguo, ma mi chiedevo se secondo Lei e la sua esperienza, è possibile crioconservare quando si hanno così pochi spermatozoi ! E' un dubbio che mi ha messo in testa la biologa dell'ultimo centro dove mi sono recato per effettuare lo spermiogramma, mentre la biologa precedente (altro centro) mi aveva detto che nella mia situazione era assolutamente consigliato congelare.

Quindi non ho capito se posso già procedere da ora con un primo deposito e "congelamento", o se devo attendere che la terapia magari migliori nel tempo la situazione (ammesso che migliori)

Grazie!

[#8] dopo  
Utente 426XXX

Dottore buonasera,
ho effettuato oggi la mia prima raccolta per crioconservazione.

Ne sono stati trovati 200.000 , congelati in 2 paillettes .

Credo e mi auguro sia un buon risultato, considerata la situazione da cui partivo (totale azoospermia e poi "rari spermatozoi" nel centrifugato)

Ho comunque una seconda raccolta già fissata per la prossima settimana. Pensa che con questo risultato si potrà effettuare una ICSI? E se gli spermatozoi continuassero a crescere di numero nei prossimi mesi, pensa che potremmo addirittura pensare ad altre tecniche non-ICSI?

attendo un Suo riscontro quanto potrà

Grazie mille
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Utente 426XXX

Buongiorno dottore,
ho effettuato ieri una seconda raccolta , ne sono stati trovati e congelati (in una sola paillettes) meno rispetto alla prima ossia "1 ogni TOT campi" (non quantificati i campi, almeno a voce). comunque nonostante fossero pochi c'era una buona % di vitalità e motilità, mi è stato detto dalla biologa.

Nel frattempo ho ritirato il referto della prima raccolta,
Le leggo quanto è stato riportato:

Volume 2.0 ml
Spermatozoi totali: 600.000
Sperm. /ml: 300.000
Cellule rotonde/ml : 100.000

Motilità totale 20%
Motilità progressiva 15%
Motilità non progressiva 5%
Immobili 80%
Morfologia non valutabile

Numero spermatozoi (immagino quelli congelati) : 200.000
N Paillettes : 2


Ho comunque alcune ulteriori raccolte già prenotate per dopo l'estate , ed il mese prossimo con la mia compagna effettueremo la nostra prima visita in un centro PMA.

Gradirei un Suo riscontro quando potrà, sulle possibilità di riuscita sulla base della Sua esperienza, sul mio liquido seminale ecc..

Grazie e cordiali saluti