Utente 497XXX
Buongiorno,
mio marito ha effettuato uno spermiogramma dall'esisto incerto (o meglio... disastroso). Vi riporto i dati apparsi nel referto, abbiamo già preso appuntamento per ripeterlo e un consulto con un andrologo che però incontreremo solo tra 20 giorni; vi chiedo per cortesia un parere perché siamo nel panico...

Età 47 anni, iperteso in cura da circa 20 anni; esame effettuato in ospedale dopo 2 giorni di astinenza
volume 3,0
viscosità e odore normale
ph 8,1
liquefazione dopo 20'
emazie assenti, coaguli e batteri presenti
leucociti 100.000 e cellule rotonde per ml 100.000.
I campi: numero, morfologia e motilità non compilati
trovato 1 solo spermatozoo ogni 10 campi e rarissimi con motilità non progressiva.

Intanto vorrei chiedervi se, sulla base di questi dati, si tratta di azoospermia o altro perché non è indicato e, in ogni caso, se potrebbe essere di tipo ostruttivo (e se c'è da augurarselo).
Vi ringrazio molto.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
se non è azoospermia è criptozoospermia, e siamo li vicini, che qualche spermatozoo c' è, di sui si consiglia il congelamento, E dire se è ostruttiva o meno bisogna metterci per lo meno le mani su. Dire come andranno le cose è difficilino al momento avendo a disposizione un solo spermiogramma, deve farne almeno due, e poi bisogno vedere ecodoppler scrotale, esami ormonali e genetici e poi quanto viene fuori da visita. Eviti il fumo assolutamente e gli integratori alimentari, che servono solo a chi li vende.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 497XXX

Grazie dott., è stato molto gentile. Grazie anche dei consigli... ha già ridotto molto il fumo.

Il secondo spermiogramma lo farà a giorni, mentre per gli altri esami e visite aspettiamo il consulto con l’andrologo programmato per l’inizio del prossimo mese. Ma potrebbe esserci un’infezione visto il ph è la presenza dj batteri che influenza così tanto l’esito?

Ad ogni modo, deduco che le uniche strade percorribili siano quelle della pma... la ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008