Utente 501XXX
Gentili dottori, tre mesi fa mi è stata diagnosticata un'epididimite al testicolo sx curata con una terapia a base di di Oki a bustine 2/die per e Ciproxin 1000. Una volta eseguita questa terapia il dolore mi è passato per poi ritornare due settimane fa, dove mi vengono prescritti Orudis supposte x 10 gg. Ieri sera mi prende un forte dolore al testicolo dx, dopo ecodoppler e visita urologica, riporto il referto:
EO: complessi epididimari in sede, mobili, spostabili, in asse. L'epididimo sx si presenta di consistenza aumentato ma non dolente e non tumefatto. L'epididimo dx si apprezza normoconformato, normoposto modicamente dolente alla palpazione. I didimi si presentano bilateralmente normoconformati e non dolenti. ECD: vascolarizzazione didimaria conservata. Modesto idrocele sx. Varicocele di III grado bilateralmente. Idatide di Morgagni a sx. Si consiglia: riposo: Fibrinosil 1 bust/die x 10 gg lontano dai pasti; Orudis 50 1 cp/die x 3 gg a stomaco pieno; Tavanic 250 1 cp/die x 5 gg a stomaco pieno. Se persiste o aumenta la sintomatologia farsi rivedere con urgenza. Si consiglia altrimenti monitoraggio clinico ambulatoriale.

La terapia vi sembra buona? Ma soprattutto, posso rischiare una torsione testicolare improvvisa in questi giorni? Mi preoccupa quel se persiste farsi rivedere con urgenza.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lasci perdere torsioni e faccia terapia che va ben così.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org