Utente 506XXX
Salve, spero sia la sezione giusta e spero di riuscire a spiegarmi nel migliore dei modi.

Punto 1: da quasi 3 anni, dopo una prima manifestazione con una mia partner precedente, si presentano sul glande dopo rapporti e non solo questi puntini rossi che possono variare da un paio fino quasi non poterli contare. La cosa particolare è che non si palesano dopo ciascun rapporto (specifico con la stessa partner da 2 anni) ma in alcuni episodi si altri no non riuscendo a capire secondo quale criterio. se può aiutare poco più di un anno fa la mia ragazza ha effettuato uno di quei test da farmacia per le infezione e via dicendo risultando tutto negativo. Aggiungo che questi puntini provocano di tanto in tanto prurito quando sono presenti ma tendono a sparire completamente nel giro di 2/3 gg.

Punto 2: che è praticamente il motivo che mi ha spinto a richiedere un consulto in via preventiva su questo sito; non riesco a ricordare bene da quanto ma avevo sul frenulo una specie di "foruncolo" o meglio una pallina piccolissima bianca a circa metà altezza, fin qui pensavo fosse tutto normale ma è da un anno a questa parte che questo "puntino" è cresciuto fino a diventare quello che mi sembra un accumulo di grasso (sicuramente non lo è ma per far capire meglio è come se fosse un "porro" però unito alla pelle del frenulo in un singolo piccolo punto). qualora fosse necessario ho scattato diverse foto per far capire posizione, grandezza e composizione. La cosa più strana è che da un pò è presente un altro di questi accumuli sull'asta interna (a pelle completamente alzata non si vede, invece al contrario o in erezione si trova a metà asta a sinistra). Per concludere il quadro, non so se siano collegati in qualche modo; ce ne sono altri 2 sul pube esattamente della stessa consistenza ma non sono umidi come quelli precedenti, uno, il più grande di tutti si trova alla base del pene mentre l'altro poco più su.
Sinceramente non creano fastidi tranne talvolta durante rapporti orali solo quello vicino al frenulo, ma sono poco gradevoli alla vista quindi vorrei innanzitutto capire cosa siano per poi valutare se eliminarli o meno e soprattutto se c'è rischio di comparsa di altri accumuli visto che inizialmente non ne avevo neanche uno.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci scrive farebbe pensare forse alla presenza di condilomi sul pene, ma qui mi fermo ora deve consultare in diretta il suo specialista di riferimento.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Salve Dr. Beretta, guardando un pò su internet per quanto riguarda i condilomi sembrerebbe proprio questo il caso anche se in misura molto minore rispetto alle immagini che ho trovato. Ovvio che ora passerò allo step della visita medica diretta ma volevo arrivarci avendo almeno una prima idea di base. la ringrazio vivamente per la celere risposta.

Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatto il tutto, se lo desidera, ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com