Utente 506XXX
Salve,

la scorsa settimana sono stato dall'andrologo per una visita al testicolo sinistro in quanto su questo riportavo un fastidio strano, come un senso di pesantezza. Non era un dolore ma un fastidio "sordo". Il testicolo non mi doleva al tatto e non presentavo altri sintomi come minzione più frequente o sangue in urine o sperma.

Il dottore visitandomi direttamente, diagnostica una epididimite: mi tocca sul lato del testicolo sinistro "stringendo" leggermente sulla parte gonfia e mi chiede se avessi dolore. E io gli rispondo affermativamente.

Mi da come cura da prendere: 1 compressa di Levobat 500 al giorno dopo colazione per 10 giorni e 1 compressa di Deltacortene dopo pranzo per 7 giorni e mezza compressa di deltacortene dopo pranzo per i restanti 3 giorni di cura. La terapia sembra corretta?
E mi chiede inoltre di tornare dopo 14 giorni per rivalutazione e ecocolordoppler testicolare e ai vasi spermatici.

Dopo 5 giorni di cura, sembra che il fastidio sia diminuito ma comunque il testicolo sinistro sulla parte sinistra "superiore" presenta ancora un rigonfiamento che si sente comunque al tatto.

Inoltre volevo chiedere se poi epididimite può portare anche fastidi nell'interno coscia e un po' sulla schiena.

Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve
con tutti i limiti di un consulto on-line, La diagnosi sembra essere corretta, come anche la terapia.
Personalmente eseguo insieme alla visita anche una valutazione ecografica con eventuale rivalutazione clinica distanza
sempre personalmente in questi casi prima di iniziare la cura richiedo una Spermiocoltura
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Grazie mille dottore.

Il dottore infatti mi ha detto che alla prossima visita procederà all'ecografia scrotale. Non l'ha voluta fare immediatamente perchè data l'infezione in atto, avrebbe visto cose "strane" e diverse.

Oggi è il 6 giorno di cura antibiotica + deltacortene. Sento comunque sollievo rispetto a prima (anche se comunque il dolore era sordo e non lancinante) però la parte sinistra del testicolo sinistro sembra ancora "gonfia" al tatto. E' normale dopo soli 6 giorni?

La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Bene buone notizie

si assolutamente normale il decorso
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#4] dopo  
Utente 506XXX

Buongiorno dottore.

Vorrei chiederle un'altra cosa.

E' normale che l'infiammazione dovuta all'epididimite mi porti anche qualche dolore nelle zone dell'inguine e un po' più sopra dell'inguine?

Ormai sono al penultimo giorno di cura

Grazie mille

[#5] dopo  
Utente 506XXX

Buongiorno dottore,

sono stato da collega per controllo dopo la terapia antibiotica.
Ha detto che la fase acuta è passata ma mi ha prescritto un altro medicinale per 40 giorni per far passare del tutto l'infiammazione.
Con ecocolordoppler mi ha valutato la situazione scrotale e inizialmente mi ha detto che non ci fossero varicocele.
Poi mi ha chiesto di inspirare aria e spingere senza cacciare fuori l'aria (credo sia la manovra di Valsalva) e ha detto che c'era un po' di varicocele.
Come mai questa differenza tra situazione a riposo e situazione sotto sforzo?
Questa tipologia è di 1 grado?
Lo chiedo perchè alla prima visita alla palpazione non mi diagnosticò varicocele o ernia

Grazie mille per l'aiuto e le info

[#6] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Salve
La manovra di Valsalva serve proprio a documentare la continenza delle vene un po’ dilatate
una varicocele importante che definiamo varicocele clinico è quando vi è un flusso spontaneo anche senza spingere in questo caso diventa un varicocele degno di nota
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#7] dopo  
Utente 506XXX

Salve dottore,
la ringrazio come sempre per la risposta.

Quindi dovrebbe essere una varicocele non gravissima?

Stavo pensando di procedere a spermiogramma per valutare la qualità del liquido seminale. Me lo consiglia?

Ringraziandola le auguro buona giornata

[#8] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si non la ritengo grave

lo spermiogramma sarebbe sicuramente un aiuto diagnostico

concordo completamente
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#9] dopo  
Utente 506XXX

Grazie dott.

Ultima domanda (per ora): per l'epididimite mi è stato prescritto Flogap per 40 giorni per eliminare del tutto l'infiammazione dato che la fase acuta è terminata ma permane, per ora, un po' di infiammazione vista all'ecocolor-doppler.

La terapia le sembra corretta?
Ci sono dei cibi da evitare o particolarmente consigliati per aiutare la scomparsa dell'infiammazione?

Buona giornata

[#10] dopo  
Utente 506XXX

Buongiorno dottore,

il suo collega, come riportato nel messaggio precedente, mi ha prescritto Flogap per 40 giorni.
La cura volge, ormai, al termine: mancano 3 giorni di cura.
Il gonfiore è notevolmente diminuito e la patologia pare in regressione (almeno secondo il mio parere). Anche al tatto il testicolo è molto meno gonfio e anche "internamente" pare che la cosa si stia stabilizzando.

Però, a volte, mi capita di avvertire ancora dei fastidi. Ad esempio stamane mi pare di avvertire i sintomi come quelli della fase acuta.
Normale o devo preoccuparmi secondo lei?

La ringrazio

[#11] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
è un normale percorso queste patologie ci mettono tempo per regredire totalmente e spesso hanno delle piccole recrudescenze
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.