Utente 504XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 30 anni scrivo perché è da una settimana che ho un dolore interno anale come se avessi un oggetto esterno tanto che lo stare seduto per molto tempo mi risulta difficile sia a livello anale che perineale mi sento bruciare.
Premetto che soffro ormai da tempo di stipsi è in estate ho avuto una prostatite curata con ciproxin e piginil dopo ecografia transrettale.
I sintomi per lo più erono sparti ma una sera cenando fuori ho straviziato mangiando pesce crudo e vino bianco e il giorno dopo è iniziato questo tipo di disturbo può essere stata la causa?sto prendendo anche la pomata di proctolyn e Daflon 500 3 volte al giorno ma il fastidio non passa.
Secondo voi coda potrebbe essere successo?

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

il riaffacciarsi di una problematica "prostatica" potrebbe essere la ragion dei suoi disturbi che spesso "per vicinanza" posso essere confusi od accumunarsi a disturbi emorroidari.
dieta "in bianco" pochi alcolici, attività fisica, eiaculazioni non frequenti ed il disturbo passerà
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Grazie della risposta dottore mi era sorto questo dubbio perché sono due mesi che soffro un po’ di stipsi è questo fastidio non L avevo mai sentito prima ne avvertivo degli altri ma penso che la sua disamina sia giusta come mi devo comportare gli alcolico lo eliminati del tutto e mangio sempre cercando di evitare cibi grassi piccanti ecc anche se domenica scorsa uscendo per un appuntamento mi sono concesso due bicchiere di vino bianco e da quel giorno che i dolori si sono riacutizzati.
Secondo lei potrei anche fare per breve ciclo di antinfiammatori?e poi sto vedendomi con una ragazza che trovo interessante non capisco per bene il termine eiaculazioni frequenti secondo le quante ne devo avere?